Scandalo vaccini: Emanuela Petrillo indagata anche in Friuli per falso e omissione

Omissione di atti d'ufficio e falsità in certificazioni, questi i reati ipotizzati dalla Procura friulana a carico dell'ex assistente sanitaria alla Madonnina di Treviso

TREVISO Aperto anche a Udine un fascicolo a nome dell'assistente sanitaria Emanuela Petrillo, che dall'inizio del caso a Treviso si dichiara "innocente e vittima di un complotto". A rendere nota la notizia è Luana de Francisco sulle pagine del Messaggero Veneto. L'indagine friulana è condotta dal pubblico ministero Claudia Danelon per la Procura di Udine ed è stata formalizzata solo lunedì poichè la Procura udinese era in attesa dei dati della donna parte della Polizia giudiziaria.

Ecco la lettera che riceveranno le famiglie dei bambini richiamati

A carico dell’indagata, oltre alle accuse della Procura di Treviso (falso, peculato e omissione in atti d'ufficio), anche i reati ipotizzati durante le vaccinazioni effettuate per l'Aas 3 friulana, ovvero l'omissione di atti d’ufficio e la falsità in certificazioni. Tutto questo in attesa dei risultati dei prelievi che saranno predisposti dalla magistratura per dimostrare la mancata profilassi ai bambini del Medio Friuli e del Collinare. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Malattia incurabile, farmacista perde la vita a 57 anni

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

Torna su
TrevisoToday è in caricamento