Infarto sul campo da tennis, assicuratore muore a 48 anni

Un malore improvviso sul campo da gioco ha stroncato Dario Pattarello, assicuratore residente a Noale. Inutili i tentativi per rianimarlo. Lascia la moglie e due figli

In foto: Dario Pattarello

Stava giocando a tennis con gli amici, passando un sabato pomeriggio di svago dopo una lunga settimana di lavoro quando un malore improvviso l'ha fatto cadere a terra sul campo da gioco.

Dario Pattarello, assicuratore veneziano di soli 48 anni, è morto così sabato pomeriggio, al centro sportivo Arca di Spinea. A darne notizia è "Il Gazzettino di Treviso" che racconta come l'uomo fosse molto conosciuto anche in provincia di Treviso visto che, fino a un anno fa, aveva vissuto con la famiglia a Castelminio di Resana. Da alcuni mesi però Pattarello era riuscito a coronare il sogno della sua vita: trasferirsi con la moglie e i due figli in una grande casa con giardino nel comune di Noale. Sabato mattina l'assicuratore aveva tagliato l'erba ed era andato ad accompagnare sua figlia a catechismo. Dopo pranzo aveva appuntamento con degli amici per una tranquilla partita di tennis in compagnia. Chi era con lui afferma che l'uomo sembrava in perfetta salute. Dopo qualche scambio sul campo da gioco però, Pattarello si è accasciato a terra privo di sensi. Inutili i tentativi disperati per rianimarlo, l'uomo è morto sul colpo. Il centro sportivo di Spinea domenica è rimasto chiuso in segno di vicinanza alla famiglia dell'assicuratore scomparso. I funerali saranno celebrati nei prossimi giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento