"Handicappati, ruspe e forni anche per voi": insulti al dirigente del Pd

Lo ha denunciato lui stesso, Oscar Borsato, su Facebook. Il membro dell'esecutivo del Pd sarebbe stato preso di mira domenica sera da alcuni giovani

TREVISO «Vorrei ringraziare i "simpatici"  ragazzi in una Ypsilon nera, che ieri sera, durante il mio consueto giri in bici, mi hanno urlato contro: "handicappati, e ruspe e i forni anca par voialtri"». Comincia così la «denuncia» pubblicata su Facebook da parte di Oscar Borsato, disabile, dirigente del Pd provinciale, che domenica sera sarebbe stato preso di mira da alcuni giovani che da un veicolo gli avrebbero gridato espressioni offensive e poco gradevoli.

«Questo il risultato che nasce dall'ignorare certi comportamenti e renderli come "normali" – ha scritto Borsato -. Attenzione però, dalle parole si sta poco a passare ai fatti, "la mamma dei deficienti è sempre incinta". Ragazzi trevigiani della Gioventù fascisto/salviniana che crescono». Subito dopo la pubblicazione del post sono partiti i messaggi di solidarietà nei confronti del politico, nell’esecutivo del Pd provinciale con il ruolo di responsabile urbanistica e territorio e anche fondatore (e ideatore) con il professor Giovanni Tonella  “Urbandem: Centro Studi Politiche Urbane”,  un raccoglitore e propositore di idee per lo sviluppo di politiche urbane scritte da illustri professori universitari e professionisti.  «Vergogna» è stato uno dei commenti ricorrenti nell’esprimere la loro solidarietà da parte dei conoscenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento