Intesa Sanpaolo: approvato il piano per il salvataggio delle Banche venete

Importantissimo via libera da parte del consiglio d'amministrazione del celebre istituto bancario nazionale. Per le ex popolari venete sarà versato un corrispettivo simbolico

TREVISO Giornata importantissima per il futuro delle ex popolari venete, salvate da un provvidenziale accordo preso da Intesa Sanpaolo durante le scorse ore. Sembra infatti che il consiglio d'amministrazione del noto istituto bancario presieduto da Gian Maria Gros-Pietro abbia trovato l'accordo per dare il via al progetto di salvataggio dell'ex Banca Popolare di Vicenza e di Veneto Banca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le tante banche che si erano interessate all'operazione, Bnp-Bnl e Unicredit hanno deciso di rinunciare all'ultimo momento, sgombrando così il campo alla possibile acquisizione per mano di Intesa. Spetterà poi a Rothschild, Ministero del Tesoro e Bankitalia valutare gli ultimi dettagli per portare a termine l'operazione. Se tutto andasse a buon fine già nella giornata di lunedì 26 giugno le due ex popolari venete potrebbero cambiare nome. Dopo la loro ricapitalizzazione da parte dello Stato, i consiglieri di Intesa Sanpaolo hanno rilevato le due banche a un prezzo concordato e simbolico. Ora tutti i dettagli sembrano stabiliti, per la chiusura definitiva dell'operazione bisognerà però attendere la fine del weekend.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Cronotachigrafo "truccato" e mezzo sovraccarico: camionista stangato

  • Macabro ritrovamento in serata: scoperto un cadavere vicino al Melma

Torna su
TrevisoToday è in caricamento