Accusato di molestie, istruttore di guida evade e tenta il suicidio

W.C., l'insegnante di guida di Castelcucco accusato di aver molestato 18 sue allieve, è evaso dai domiciliari e ha tentato di togliersi la vita. Si trova ora ricoverato nel reparto psichiatrico di Montebelluna

Lo hanno trovato nei boschi di Possagno ferito e in stato confusionale e ora si trova ricoverato nel reparto di psichiatria dell'ospedale di Montebelluna.

Nel tardo pomeriggio di lunedì W.C., l'istruttore di Castelcucco accusato di aver molestato 18 allieve durante le lezioni di guida, è evaso dagli arresti domiciliari e ha tentato di farla finita tagliandosi le vene con un coltello da cucina.

A scoprire l'intento del 48enne sono stati i carabinieri, che si erano recati a casa dell'uomo, a Possagno, per il controllo di routine. Non trovandolo, i militari hanno avviato le ricerche nella zona e hanno trovato l'istruttore a poche centinaia di metri da casa, mentre vagava nel bosco.

W.C. era ferito all'avambraccio e in evidente stato confusionale. Perciò è stato ricoverato in Psichiatria e denunciato per evasione. Domenica mattina era stato sottoposto all'interrogatorio di convalida del fermo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento