"Perchè non facciamo l'amore?", beccata la bella ladra di Rolex

La tecnica "sexy" era sempre la stessa: una scollatura provocante, un approccio con qualche frase ammiccante come ad esempio "Quanto sei bello!" oppure "Perchè non facciamo l'amore?" e la straniera si fiondava al collo di giovani e meno giovani

TREVISO Niente più avance sessuali per la ladra di Rolex. E' stata beccata in seguito alle indagini eseguite dalla stazione dei carabinieri di Treviso la famigerata "Ladra degi abbracci". L'ultimo colpo messo a segno da una 27enne romena, residente a Bologna, solo qualche giorno fa in via Cal di Breda, in zona Sant'Artemio a Treviso. Vittima del furto un 65enne di Ponzano. La tecnica "sexy" era sempre la stessa: una scollatura provocante, un approccio con qualche frase ammiccante come ad esempio "Quanto sei bello!" oppure "Perchè non facciamo l'amore?" e la straniera si fiondava al collo di giovani e meno giovani. In un attimo spariva il costosissimo orologio, così come la 27enne, che si dileguava in pochi attimi. La vittima a quel punto si accorge del maltolto ma ormai è troppo tardi. Questo è solo l'ultimo dei moltissimi casi di furti con destrezza di Rolex e collanine d'oro nella Marca: reato molto "in voga" in tutto il nord Italia e che secondo gli uomini dell'arma dei carabinieri è compiuto non solo dall'arrestata in questione ma da molte altre giovani ladre in provincia. Le telecamere di videosorveglianza incastrano così la 27enne romena che è stata denunciata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento