Furti in serie all'Osteria senz'oste: fermato il colpevole

Si tratta di un 22enne di origini romene residente a Maser. Lo scorso maggio aveva messo a segno 3 furti ai danni dell'osteria di Valdobbiadene per un valore complessivo di 3mila euro

Foto d'archivio

I Carabinieri della Stazione di Valdobbiadene, al termine di una mirata attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato continuato B.M.I, classe 1997 originario della Romania, residente a Maser, operaio, con precedenti di polizia.

Gli episodi risalgono allo scorso mese di maggio quando in tre distinte occasioni, sempre nella fascia oraria compresa tra le 22.00 e le 24.00, si sono registrati dei furti presso l’osteria “Senza Oste” in località Santo Stefano, durante i quali venivano asportati generi alimentari e denaro contante, per un danno complessivo di circa 3mila euro. Le indagini, grazie alla visione delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza del locale, hanno permesso di individuare il soggetto autore dei tre furti, che è stato sottoposto a perquisizione locale presso la sua abitazione di Maser, nella quale i Carabinieri hanno rinvenuto gli abiti che indossava durante le incursioni all'osteria. Il soggetto è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Treviso.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Morto in mare a Jesolo: indagati due bagnini

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Schianto fatale tra moto e camion: muore un centauro di 27 anni

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

Torna su
TrevisoToday è in caricamento