Litigano per l'affidamento del gatto, la Polizia: deciderà Fuffi

La Polizia trevigiana è dovuta intervenire per sedare la lite tra due donne che si contendevano un gatto. A decidere con chi stare sarà il micio

Disputa originale al centro di un intervento della Polizia trevigiana nel week end. Oggetto del contendere, è proprio il caso di dirlo, un gatto.

L'animale qualche anno fa era stato investito da un'auto e le cure mediche erano costate ben 4mila euro, soldi che la proprietaria non aveva. Il veterinario trevigiano si era quindi tenuto il gatto di nome Fuffi, fino a che un'altra donna si è fatta carico delle cure e se l'è portato a casa.

Fuffi però nei giorni scorsi ha fatto ritorno nella casa della sua ex padrona, che abita in centro storico a Treviso. Quindi tra le due donne, entrambi quarantenni, è scoppiata una lite su chi si dovesse tenere il gatto tanto che è dovuta intervenire la Polizia per dirimere la cosa.

Le volanti giunte sul posto, calmate prima le due donne, hanno trovato la soluzione. Il gatto torna alla nuova padrona, ma la vecchia proprietaria potrà riceverlo quando il gatto avrà voglia di incontrarla.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Gli spaccano dei bicchieri all'altezza della gola, in due arrestati per tentato omicidio

    • Cronaca

      Rubano le offerte per il canile: scoperti, malmenano una 31enne

    • Cronaca

      Mihail resta in carcere e va in isolamento, oggi l'incarico per l'autopsia

    • Cronaca

      Aggredito dalla colf-amante, costretto a chiamare la polizia

    I più letti della settimana

    • Uccide l'ex fidanzata incinta sfondandole il cranio: 19enne in cella

    • Dramma del male di vivere, 25enne si toglie la vita

    • "Non posso abortire, è troppo tardi": Irina uccisa senza pietà dall'ex fidanzato

    • Gita notturna in pedalò sul lago di Revine, 18enne muore annegato

    • Doppio tamponamento in autostrada A4 tra Latisana e Portogruaro

    • Morto in un fossato, l'autopsia: decesso per insufficienza respiratoria

    Torna su
    TrevisoToday è in caricamento