Il Maestro Diego Basso dirige l'orchestra de Il Volo nel tour europeo "Notte magica"

Il direttore trevigiano, reduce dai successi televisivi di Viva Mogol! - Rai 1 e Music - Canale 5, ha già affiancato i tre giovani tenori nel Tour italiano e nordamericano 2015 - 2016 e ora dirigerà un'orchestra di 40 musicisti internazionali

CASTELFRANCO VENETO Si rinnova con un ambizioso tour europeo la collaborazione tra il Maestro Diego Basso, direttore d’orchestra pop trevigiano visto di recente in grandi produzioni televisive come Viva Mogol! – Rai 1 e Music – Canale 5, e i tre giovani tenori de Il Volo: partirà infatti lunedì 24 aprile “Notte magica”, programma di dodici concerti in altrettanti magnifici palcoscenici da Zurigo a Sofia, passando per la leggendaria Royal Albert Hall di Londra, che si concluderà a fine giugno.

Basso, che dirigerà orchestre europee composte da 40 maestri d’orchestra (la prima sarà la Slovak Sinfonietta Žilina), torna ad affiancare il trio dopo averlo accompagnato nel Tour italiano e nordamericano 2015 – 2016 e nella chiusura del Tour Mondiale all’Arena di Verona il 4 luglio 2016, dove già il 21 settembre 2015 aveva diretto l’orchestra per il concerto evento dei tre tenori, trasmesso da Rai 1. L’avventura professionale accanto a Il Volo nel 2014 ha rappresentato una svolta importante per la sua carriera: i palcoscenici calcati hanno fatto sì che si accendesse l’attenzione sul suo talento e sulla sua bacchetta e che si concretizzassero importanti occasioni televisive come Viva Mogol! su Rai 1 (settembre 2016) e Music su Canale 5 (gennaio – febbraio 2017).

Il tour porta in Europa il Belcanto de Il Volo, arricchito dai brani di “Notte magica - A tribute To the Three Tenors”, già certificato disco di platino: quest’ultimo album è un tributo speciale a Josè Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti. “Questo tour europeo – spiega il Maestro Diego Basso - rappresenta una preziosa occasione professionale, sia per il valore che il confronto con orchestre e musicisti di diverse nazionalità porta sia per riassaporare l’energia e lo scambio che i concerti live riescono sempre a creare con il pubblico, che sarà anch’esso internazionale. E’ davvero il caso di dire che la musica oltrepassa ogni confine diventando veicolo di emozioni universali”.

Saranno due mesi intensi quelli che attendono il Maestro: dopo l’esordio lunedì 24 aprile alla Samsung Hall di Zurigo, sala moderna che può ospitare fino a 5 mila persone, mercoledì 26 aprile sarà la volta del Forest National di Bruxelles, arena polifunzionale nella periferia sud della capitale belga annoverata tra le sale da concerto più famose del Belgio, e quindi martedì 23 maggio toccherà alla leggendaria Royal Albert Hall di Londra che, inaugurata dalla regina nel 1871 e celebre per il suo organo a canne più grande del mondo, ha visto esibirsi sul proprio palco le più grandi leggende della storia della musica degli ultimi secoli da Frank Sinatra a Bob Dylan, i Queen e Elton Jhon. A giugno quindi approderà al Mitsubishi Electric Halle di Dusseldorf, arena indoor che può contenere fino a 7.500 persone, al Mehr! Theater, il più grande teatro di Amburgo, alla Crocus City Hall di Mosca,che si trova nel centro costruito in memoria del cantante russo-azero Muslim Magomaev ed ha una capienza di 7.500 persone, al Palace Ucraine di Kiew, il più grande centro della cultura e delle arti ucraino nella cui sala concerti si sono esibiti Christina Aguilera, Enrique Iglesias, Luciano Pavarotti e Sofia Rotaru, al Teatr Muzkomedii Odessa della città affacciata sul Mar Nero, al Jardines Del Botanico di Madrid, il Torwar di Varsavia, allo Stadthalle di Vienna e concluderà al National Palace of culture di Sofia.

Non è tuttavia la prima volta che i palcoscenici internazionali chiamano il Maestro Diego Basso: nel febbraio 2014 ha infatti diretto l’Orchestra Ritmico Sinfonica Italiana, con la partecipazione del compositore Francesco Sartori e del tenore Francesco Grollo, nel grande concerto sulla Portaerei Cavour, a Città del Capo in Sud Africa, all’interno del progetto umanitario della Marina Militare Italiana e della Fondazione Operation Smile Italia Onlus, nel maggio 2016 inoltre ha diretto l’orchestra ed è stato direttore artistico dell’Italian Concert in Kuwait City, progetto artistico sulla romanza italiana, concerto inserito nei festeggiamenti del Kuwait Capitale della Cultura Islamica 2016. Ha inoltre ha già diretto numerose orchestre internazionali come la Guangzhou Symphony Orchestra Cina, per l’Omaggio a Ennio Morricone in occasione del Concerto di Natale nella stagione musicale 2015/2016, e alcune orchestre americane, dalla Detroit Symphony Orchestra a quelle delle città di Chicago, Boston, New York, Washington.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Sede unica per Inps e Ulss 2: siglato l'accordo

  • Attualità

    Concordato Stefanel, Furlan: «I lavoratori vogliono chiarimenti»

  • Cronaca

    Occuparono alloggio Ater, assolti in otto del Collettivo Ztl

  • Cronaca

    Delitto di Rolle, perizia della difesa sul dna: "C'è stata contaminazione"

I più letti della settimana

  • Cadavere ritrovato nel Piave, è l'imprenditore scomparso da Farra

  • Si ubriaca prima di entrare in classe, insulta la prof e collassa

  • Schianto nella notte sulla Pontebbana, grave un 18enne

  • Addio Home Festival: Treviso lo rimpiazza con il "Core Festival"

  • Natale a Treviso: c'è anche la sorella di Chiara Ferragni

  • Operaia Electrolux trovata morta in casa, colleghi in lutto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento