Maltempo: tromba d'aria a Morgano. Danni sulla Castellana

Pioggia, vento e grandine in provincia di Treviso. Diverse case scoperchiate e danni. Non ci sarebbero feriti. Treni fermi

Effetti della tromba d'aria a Quinto (Facebook)

MORGANO Ancora maltempo in provincia di Treviso. Una tromba d'aria ha colpito lunedì pomeriggio il comune di Morgano. Ma diversi danni sono stati registrati anche a Quinto di Treviso, Castelfranco Veneto e Istrana. Secondo le prime informazioni, alcune case sarebbero state scoperchiate. 

Una violenta grandinata ha invece colpito Riese Pio X e Mogliano Veneto. Al momento non risulterebbero feriti. La circolazione dei treni è sospesa dalle 17.15 tra le stazioni di Castelfranco Veneto e Cittadella, sulla linea Treviso-Vicenza, per la caduta di rami sulla linea di alimentazione elettrica causata del maltempo che ha interessato la zona. Tra Treviso e Castelfranco Veneto e tra Vicenza e Cittadella è attivo il servizio ferroviario. Tra Castelfranco Veneto e Cittadella è stato attivato un servizio con bus sostitutivi. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono sul posto per liberare la linea, ripristinare l’infrastruttura e consentire la ripresa della circolazione ferroviaria. Dalle 17.00 i vigili del fuoco hanno effettuato 16  interventi di taglio alberi e tegole pericolanti con coperture parzialmente divelte dal maltempo. Alle 21 rimanevano in coda altri 13 interventi. 

PREVISIONI l centro funzionale decentrato della Protezione Civile regionale del Veneto, alla luce della situazione meteorologica che si è verificata nelle ultime ore e a quella attesa nella prossime, ha dichiarato lo stato di preallarme per situazioni di possibile criticità idrogeologica, fino alle 14 di martedì 15 settembre, sulla rete idraulica principale del bacino idrografico Piave Pedemontano nelle province di Belluno-Treviso e del bacino Livenza, Lemene e Tagliamento nelle province di Treviso-Venezia. Sempre per quanto riguarda la rete idraulica principale è stato dichiarato lo stato di attenzione per i bacini Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone e Basso Brenta-Bacchiglione. Resta a livello di attenzione anche l’allertamento per possibili criticità idrogeologiche sulla rete idraulica secondaria in tutti i bacini del territorio regionale.  I rovesci ed i temporali stanno incrementando i livelli lungo il reticolo idrografico dei bacini afferenti all'area pedemontana. Il possibile verificarsi di residui rovesci potrebbe creare disagi al sistema fognario e lungo la rete idrografica minore. C’è anche la possibilità d'innesco di frane superficiali sui versanti. Dal pomeriggio di lunedì sono previste comunque crescenti schiarite specie a partire dalla pianura meridionale, con precipitazioni anche a carattere di rovescio in attenuazione nel corso della giornata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento