Serra di marijuana in garage, in manette 27enne di Meduna

Un giovane è finito dietro le sbarre per produzione e spaccio di stupefacenti. Mentre si trovava ai domiciliari, coltivava la cannabis

MEDUNA DI LIVENZA — La coltivava, la confezionava e poi era pronta per essere venduta. I carabinieri hanno scoperto una vera e propria serra di marijuana all’interno del garage dell’abitazione di un 27enne di Meduna di Livenza, che è stato arrestato per produzione e spaccio di stupefacenti.

Il ragazzo già in passato aveva affrontato alcuni guai con la giustizia. Si trovava, infatti, in regime di arresti domiciliari. Questo non gli ha impedito di mettere in piedi una serra per la produzione di cannabis. I militari dell’Arma, in occasione della perquisizione, hanno sequestrato due etti di marijuana pronti per la vendita, 1400 euro in contanti, gli strumenti per la coltivazione, un attrezzo per chiudere sottovuoto la droga e un bilancino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrestando il 27enne, i carabinieri sarebbero riusciti a fermare un gran giro di stupefacenti, come riportano i quotidiani locali. La droga, infatti, veniva venduta soprattutto a giovani del posto, come hanno confermato i tabulati telefonici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento