Commercialista riceve cartella per evasione da 57 milioni di euro

57 milioni. Mario Pietrangelo, ex maresciallo della finanza in pensione e commercialista, è finito nel mirino dell'Agenzia delle Entrate

CONEGLIANO - Gli hanno chiesto 57 milioni di euro. Mario Pietrangelo, ex maresciallo della finanza in pensione e commercialista, è finito nel mirino dell'Agenzia delle Entrate che già un paio di anni fa gli aveva chiesto 35 milioni di euro per una presunta evasione fiscale. "L'agenzia delle Entrate mi sta chiedendo ancora documentazione - ha detto Pietrangelo alla Tribuna di Treviso - stanno ancora effettuando controlli sugli anni dal 2009 al 2011". 

Secondo il commercialista si tratterebbe solamente di un errore: "Io vivo di pensione oggi, non c'è niente di evaso" dice l'ex maresciallo. L'Agenzia delle Entrate contesterebbe un mancato pagamento dell'Irpef, dell'Iva sui movimenti bancari per quasi 22 milioni i euro e le relative sanzioni. "I movimenti contestati - dice Mario - sono pari a 11 milioni e si tratta di smobilizzi patrimoniali, i movimenti in uscita sono per questioni personali". Mario, che è stato nella finanza per vent'anni, si dice convinto che si tratti di un errore. Ma il conto, per il momento, rimane molto salato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento