Marito picchia la moglie e aggredisce la polizia: arrestato

L'uomo, 35enne tunisino, si trova ora in carcere a Santa Bona e deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. In quattro sono riusciti a bloccarlo

Una vita d'inferno per una 47enne di Mantova, ma residente a Treviso. Da tempo era sposata con un tunisino 12 anni più giovane, che la picchiava molto di frequente. Ieri però sono intervenuti gli agenti di polizia, che sono stati aggrediti dal magrebino: solamente in quattro sono riusciti a bloccare l'uomo, sotto l'effetto dell'alcol, e ad arrestarlo.


Il 35enne è ritornato a casa ubriaco ed è scoppiata l'ennesima lite. La donna per scappare si è calata dal terrazzo al primo piano dell'abitazione e ha chiamato la polizia. Una volante è arrivata e ha cercato di calmare l'uomo, che ha colpito un agente e tirato un vaso di granito contro il collega. Poi sono arrivati rinforzi e hanno bloccato il tunisino. L'uomo si trova ora in carcere a Santa Bona e deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Travolto e ucciso da un treno, la morte di Marco Cestaro fu un suicidio

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

Torna su
TrevisoToday è in caricamento