Maserada, tre banditi svaligiano villetta e fuggono a bordo di un Bmw

Nuovo colpo in villetta, a Maserada. Tre malviventi hanno svaligiato un'abitazione, fuggendo poi a bordo di un'auto. Si ipotizza un nesso con un furto avvenuto a Castagnole

Ennesimo furto in villetta. Questa volta è successo a Maserada, in vicolo San Francesco, domenica verso le 18.30.

Secondo quanto riportato da alcuni testimoni, il colpo sarebbe stato messo a segno da tre malviventi, fuggiti poi a bordo di un Bmw, probabilmente gli stessi che, due sere prima, avevano colpito a Castagnole. Sul furto stanno indagando i Carabinieri, che già domenica sera avevano istituito dei posti di blocco nella zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il colpo di Maserada presenta molte analogie con quello di venerdì sera, in via del Prior a Castagnole, dove tre uomini erano stati messi in fuga dalle grida della cognata del padrone di casa, prima di poter scardinare completamente la cassaforte a muro con dei piedi di porco, poi ritrovati sul luogo del furto. Nel pomeriggio di domenica altri episodi di questo tipo sarebbero avvenuti, con la stessa tecnica, in altre abitazioni di Fagarè e San Biagio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Covid 19, studio choc di un epidemiologo trevigiano:«Il vaccino? Forse è una chimera»

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

  • Legato e cosparso di benzina, folle lite in casa: indagano i carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento