Datore di lavoro sorprende il dipendente a rubare: intervengono i carabinieri

L'episodio è avvenuto lunedì a Sacile, presso l'azienda "Geronima": denunciato e licenziato un 53enne di Meduna di Livenza. L'uomo, senza precedennti penali alle spalle, aveva trafugato rubinetti di valore e faretti

SACILE E' stato sorpreso dal suo datore di lavoro mentre nascondeva, dietro alcuni cassonetti per la raccolta differenziata, uno scatolone che conteneva due rubinetti di 500 euro, merce destinata a finire nel bagagliaio della sua auto come altro materiale, un paio di faretti (valore 300 euro) che erano già stati occultati in precedenza. L'episodio è avvenuto lunedì scorso, alle 12.30, alla "Geronima" di Sacile. A finire nei guai un dipendente di 53 anni, trevigiano di Meduna di Livenza, sposato e senza nessun precedente penale alle spalle. L'uomo, denunciato dai carabinieri di Fontanafredda (subito intervenuti su richiesta dell'imprenditore), è stato licenziato: dispiaciuto, ha ammesso le sue responsabilità, ammettendo di aver commesso una sciocchezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento