Migrante fa la pipì in strada: medico lo fotografa e viene picchiato

L'aggressione è avvenuta alcuni giorni fa ai giardini di Sant'Andrea. Il trevigiano voleva usare le foto per denunciare l'accaduto ai vigili ma è stato inseguito e picchiato in strada

I giardini di Sant'Andrea (Foto d'archivio)

Stava passeggiando lungo il marciapiede che costeggia via Toniolo, nella parte alta dei Giardini di Sant'Andrea a Treviso, quando ha visto un ragazzo straniero fare pipì in pieno giorno, in mezzo alla strada e incurante dei passanti.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", il protagonista della vicenda, un giovane medico trevigiano, ha pensato di fotografare il ragazzo per denunciare l'accaduto ai vigili urbani ma i quattro amici che erano con il giovane immigrato si sono accorti della foto scattata dal medico e hanno iniziato a inseguirlo con fare minaccioso. Il dottore è stato fermato poco dopo e sbattuto violentemente contro un muro. Strattonato e preso a calci, è riuscito a divincolarsi e ha subito chiamato la polizia in suo soccorso ma la telefonata ha fatto imbestialire ancora di più i suoi aggressori che hanno continuato a minacciarlo in pieno giorno e nel bel mezzo della strada. La gang si è allontanata solo all'arrivo sul posto di una volante della polizia. Sotto choc, il medico ha voluto denunciare l'accaduto alle forze dell'ordine e sui social. La speranza ora è che le videocamere della zona possano aver ripreso i volti degli aggressori in modo che possano essere presi provvedimenti contro di loro. Un nuovo grave episodio che torna a mettere in primo piano il problema sicurezza e degrado ai Giardini di Sant'Andrea. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento