Mobilità di Marca: biglietto unico entro dicembre 2013

Presentato in Provincia il logo della nuova azienda di trasporto trevigiano, Mobilità di Marca. Da settembre verrà avviata la sperimentazione del servizio unificato

Presentazione del logo Mom

Coloratissimo e accattivante: è stato presentato qualche giorno fa il logo della nuova azienda unica di trasporto della Provincia di Treviso, Mobilità di Marca. L’azienda è nata per garantire un maggior numero di chilometri di percorrenza e la razionalizzazione di costi e delle tratte, senza sovrapposizioni. La sperimentazione partirà il settembre prossimo ed entro due anni verrà introdotto il biglietto unico.

Alla presentazione sono intervenuti il presidente della Provincia, Leonardo Muraro, il sindaco di Castelfranco Veneto, Luciano Dussin, l’assessore a Mobilità e trasporti del Comune di Treviso, Stefano Pimpolari, e il presidente di Mobilità di Marca, Giulio Sartor.

“L’azienda unica è una realtà che porterà benefici al territorio, soprattutto sul piano dell’ottimizzazione dei costi – ha spiegato Leonardo Muraro – E anche nell’integrazione delle tratte e dei servizi”.

Il presidente della Provincia ha anche illustrato le modalità con le quali verrà introdotto il biglietto unico: “Verrà testato a partire da settembre 2012 dall’utenza che gravita nell’area della castellana”, ovvero circa centocinquantamila persone. I Comuni coinvolti saranno Borso, Crespano, Paderno, Possagno, Castelcucco, Resana, Castelfranco, Vedelago, Trevignano, Montebelluna, Crocetta, Pederobba, Cornuda, Maser, Altivole, Riese, Castello di Godego, Loria, San Zenone, Fonte Asolo, Monfumo, Cavaso.

“Entro un anno – ha continuato Muraro – si entrerà a regime, anche nelle altre aree che sono il bacino di Treviso, dell’opitergino-mottense e di Vittorio Veneto-Conegliano”. La versione cartacea del biglietto sarà affiancata da una tessera ricaricabile.

“Inizialmente – ha illustrato ancora Muraro – i loghi originari delle quattro aziende di trasporto affiancheranno il nuovo per abituare i cittadini. Lo studio e la realizzazione del logo sono stati fatti dalle risorse interne alla Provincia, e si è partiti dallo studio degli emblemi più noti in Europa, quelli del trasporto pubblico di Barcellona, Berlino e Amsterdam”.

“Sicuramente l’azienda sta portando esempi di ottimizzazione delle risorse – ha aggiunto il presidente di Mom Sartor – Anche nei servizi, la stessa filosofia”. “Il Mom è una realtà strategica per il territorio – ha ribadito l’assessore comunale stefano Pimpolari – con una brand identity giovane, così come dovrà essere anche il servizio rivolto all’utenza. Giovane, facile e accessibile a tutti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento