Mom: approvata all'unanimità la fusione con Ctm Servizi e Marca riscossioni

Venerdì mattina si sono riuniti i soci delle tre aziende in assemblea straordinaria. Per MOM c'è stato un aumento di capitale da 21,7 a 23,2 milioni di euro. Sartor: "Azienda rafforzata"

TREVISO Si sono svolte venerdì mattina le assemblee straordinarie delle società MOM Mobilità di Marca, CTM Servizi e Marca Riscossioni. Presente il 97% dei soci in seno alle tre assemblee, che hanno provveduto ad approvare la fusione in MOM delle altre due società. L’ordine del giorno ha raggiunto l’approvazione all’unanimità in tutte le tre votazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si è poi dato conto ai soci della relazione del perito nominato da Tribunale di Treviso che ha valutato la correttezza tecnico-contabile dell’operazione di fusione e la validità del concambio azionario. L’operazione ha riflessi sul capitale sociale dell’azienda del trasporto pubblico trevigiano, che passa così da circa 21,7 a 23,2 milioni di euro, con un incremento determinato in 1,5 milioni relativi al conferimento di beni immobiliari e mobiliari (flotta bus) in capo a CTM Servizi. Vengono quindi riequilibrate le partecipazioni azionarie dei 39 soci di MOM, con un incremento – anche se non significativo – delle quota dei 15 comuni dell’area della Castellana, soci di CTM Servizi e Marca Riscossioni (e già soci MOM). Ora dovranno passare i tempi tecnici dei 60 giorni di legge per il deposito degli atti al fine di consentire eventuali opposizioni dei fornitori. Il passaggio finale sarà la stipula dell’atto notarile tra due mesi. La fusione avrà validità ex tunc, ovvero effetto retroattivo dal 1 gennaio 2016. Importanti anche i riflessi sul piano occupazionale con la salvaguardia dei 18 posti di lavoro dei dipendenti CTM che confluiscono in MOM proseguendo nella gestione di servizi legati al trasporto pubblico locale.
Giulio Sartor, presidente MOM, ha dichiarato alla fine dell'assemblea: “Giunge oggi a conclusione positiva un lungo iter e si compie un altro importante passo sulla strada delle aggregazioni nell’ambito del trasporto pubblico locale. MOM oggi è rafforzata e più pronta ad affrontare le sfide future della gara europea. La fusione ci consentirà inoltre di realizzare importanti investimenti per la creazione del nuovo deposito e officina a Castelfranco Veneto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento