Piano di investimenti per MoM: nasce l'idea per una “metropolitana leggera” con i poli scolastici

L'azienda di trasporti cede il 30% di quote societarie. Revisione delle tariffe abbonamenti e stazioni intermodali con le ferrovie in molti comuni della provincia

TREVISO. L’assemblea dei Soci MoM “Mobilità di Marca” approva il nuovo piano industriale per il triennio 2017-2019. Molte le novità che riguardano la crescita, l’efficientamento e la qualità della società di trasporto pubblico in provincia.

Investimenti resi possibili dall’inserimento nel mercato del 30% del capitale sociale, che equivalgono a circa 3 milioni di euro. Denaro che permetterà diversi investimenti come l’acquisto di 29 nuovi mezzi (3 autobus elettrici e 10 a gasolio euro 6 per l’area di Treviso) ma anche 150 pannelli intelligenti a miglioramento dell’infomobilità. 150 Display alle fermate del bus che daranno informazioni sull’arrivo del proprio autobus e sul numero di posti disponibili.

Ma la novità più importante riguarda una linea di scambio tra binari e gommato per i poli scolastici di Lancenigo, di viale Europa e di via San Pelajo. In ballo c’è la possibile riapertura della vecchia stazione dei treni di Santi Quaranta, per creare una sorta di metropolitana di superficie tra la stazione centrale di Treviso e quella di Lancenigo di Villorba, che andrebbe indubbiamente a snellire il traffico stradale sul put.

E’ prevista anche una revisione del piano tariffario. Attualmente le fusioni societarie di trasporti vede un abbonamento a prezzo unico sia per l’area urbana che per quella extraurbana, ma questa revisione porterà una differenziazione tra le due tipologie di abbonamento con dei costi sicuramente diversi.

Il rapporto di vicinato tra MoM e Ferrovie dello stato non sarà solo nella città di Treviso, in quanto “anche nei comuni di Castelfranco, Oderzo e Vittorio Veneto si sta ragionando per delle autostazioni più vicine a quelle ferroviarie per un possibile interscambio tra bus e treno” - ci spiegano i vertici di MoM.

In questo video l’intervista al Presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon, e al Presidente di MoM, Giacomo Colladon.