Monfumo, bomba esplode di fronte alla casa di un imprenditore

Grave gesto intimidatorio alle 00.20 in via Biss. Divelta da un ordigno la porta blindata dell'abitazione di Simone Rech. Sul posto i carabinieri che ora indagano sull'episodio

MONFUMO Grave gesto intimidatorio nella notte a Monfumo, in via Biss. Ignoti hanno fatto esplodere un ordigno di fronte alla porta dell'abitazione di un imprenditore vitivinicolo trevigiano, Simone Rech, di circa 30 anni, titolare della Tenuta Amadio. In seguito alla deflagrazione la porta blindata è stata divelta. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che ora indagano sull'episodio. Tutti da accertare i contorni della vicenda, per ora avvolta nel giallo. I reperti dell'esplosione saranno inviati al Ris di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento