Bike sharing a Montebelluna: definite le migliorie per il prossimo bando

Scaduto lo scorso dicembre, il sevizio attivo dal 2004 e gestito negli ultimi tre anni dalla Castel Monte è stato temporaneamente sospeso

MONTEBELLUNA Sarà all'insegna della razionalizzazione il nuovo bando per l'assegnazione della gestione dell servizio di bike sharing “C’entro in bici” e la gestione del parcheggio biciclette presso la stazione ferroviaria di Montebelluna. Scaduto lo scorso dicembre, il sevizio attivo dal 2004 e gestito negli ultimi tre anni dalla cooperativa “Rispetto Castelmonte Società Cooperativa Onlus” (oggi Castel Monte società cooperativa sociale – onlus) è stato temporaneamente sospeso per permettere all'amministrazione comunale di valutare e predisporre le condizioni per un miglioramento del servizio.

Va detto, infatti, che già cinque anni fa, alle prime verifiche fatte, il servizio funzionava a regime ridotto. Il servizio delle cosiddette “bici gialle” prevedeva delle postazioni dislocate sul territorio comunale: in stazione, presso il Municipio, vicino alla biblioteca comunale, presso il Museo, all’ospedale, al Parco Manin e al Duomo. Il deterioramento progressivo ed i ripetuti atti di vandalismo hanno però comportato la riduzione della funzionalità di alcune di esse. Il parcheggio custodito presso la stazione, dotato di 68 posti coperti ed altri scoperti, risente invece della presenza di portabiciclette posizionati all’esterno dell’area recintata, che disincentivano il servizio di custodia.

Per migliorare l'attuale servizio, la Giunta ha definito ieri i criteri migliorativi da inserire nel nuovo bando di gara. Rientrano tra questi la riduzione di mezzi e postazioni: saranno mantenute solamente le postazioni in municipio, in stazione e in biblioteca, garantendo così’ la presenza sul territorio di circa ventiquattro mezzi, ottenuti grazie al ripristino dei mezzi meno danneggiati o deteriorati, anche attraverso il recupero di parti derivanti dai mezzi non più efficienti. E' prevista anche l'eliminazione delle rastrelliere all’esterno del parcheggio custodito in stazione, con l'emissione di un'idonea ordinanza e controlli da parte della Polizia Locale. Sarà rivisitato il piano tariffario, ai fini di promuovere l’utilizzo del parcheggio in stazione e, nel contempo, consentire la copertura dei costi di manutenzione delle bici gialle.

Spiega l'assessore ai lavori pubblici, Michele Toaldo: “A queste caratteristiche, già di per sé migliorative rispetto al precedente servizio, abbiamo ritenuto di inserire altre due prescrizioni per perfezionare il servizio. Si tratta della modifica dell’orario di apertura e chiusura del parcheggio in stazione, prevedendo l'apertura alle ore 5:00 (anziché alle ore 6:00) per agevolare i fruitori dei primi treni in transito a Montebelluna e la chiusura del parcheggio la domenica visto lo scarso utilizzo. Abbiamo previsto, inoltre, l'inserimento di un ulteriore monoblocco prefabbricato, in aggiunta alla biglietteria, per consentire lo svolgimento in loco dell’attività di manutenzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento