Terremoto: il sindaco di Camerino ringrazia i montebellunesi per i fondi donati

Situazione apocalittica: è possibile continuare a donare attraverso il conto corrente della Protezione civile. La lettera: “Il centro storico è zona rossa dal 26 ottobre 2016 e ancora permane il divieto di accesso"

MONTEBELLUNA Sono pervenuti in questi giorni al sindaco di Montebelluna, Marzio Favero, i ringraziamenti da parte di Gianluca Pasqui, sindaco di Camerino, per la somma donata qualche settimana fa attraverso il conto corrente dedicato che era stato attivato dal Comune. Al Comune, devastato dal sisma dello scorso anno, sono stati versati 10mila euro in quanto il Museo di Montebelluna intratteneva già da tempo con il Museo universitario di Camerino una collaborazione e in questo ambito si era valutata la possibilità di trasferire la Mostra Supernatural, allestita in passato a Montebelluna, nella città maceratese.

Nella sua missiva Pasqui, oltre a ringraziare il Consiglio comunale e la generosità dei montebellunesi, descrive la situazione tragica in cui versa la comunità ed il territorio: “Il centro storico di Camerino è zona rossa dal 26 ottobre 2016 e ancora permane il divieto di accesso; circa 500 tra residenti e studenti sono stati ospitati in strutture ricettive della costa; 80 persone sono state sistemate nei moduli abitativi; sono state presentate 2820 richieste di contributo per l'autonoma sistemazione, che coinvolgono 6200 persone; 219 attività commerciali sono senza sede [...] le oltre 80 associazioni cittadine, quasi tutte concentrate ne centro storico, sono state costrette ad interrompere le attività per inagibilità della sede [...] tutti i musei (Pinacoteca e Musei civici, Museo delle Scienze, Museo Arcidiocesano) e le raccolte d'arte sono inagibili. Gesti di vicinanza e di solidarietà come il vostro sono quindi estremamente utili in un periodo come questo che stiamo vivendo e quindi grazie ancora di cuore”.

Interviene il sindaco, Marzio Favero: “Con questo nostro piccolo gesto, ringrazio il sindaco di Camerino per la cortesia e per averci presentato la situazione del suo Comune. Siamo felici di aver potuto dare una piccola mano. Certo che il quadro che si tratteggia è davvero duro e quindi è opportuno che si sappia che anche se abbiamo chiuso il conto straordinario attivato nel periodo della prima emergenza, rimane possibile continuare a donare per le popolazioni colpite dal sisma del centro itlaia ricorrendo semplicemente al conto corrente del comune di Montebelluna. L'importante è specificare la causale “Comune di Montebelluna – Emergenza Terremoto Centro Italia”.

Si ricorda quindi che, nonostante il conto corrente dedicato del Comune di Montebelluna sia stato chiuso qualche settimana fa, è comunque possibile continuare a versare nel conto corrente del Comune indicando la causale “Comune di Montebelluna – Emergenza Terremoto Centro Italia”.

Le coordinate del conto sono le seguenti:

IBAN IT 08 P 06225 12186 1000 0046 0061

BIC/SWIFT IBSPIT2P

CODICE ENTE 392

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento