Ladri in officina, scappano e abbandonano il bottino: un arrestato

Ai domiciliari un 31enne di Feltre mentre il complice, un 41enne di Belluno, si è reso irreperibile. Il colpo a Riese Pio X, la fuga e l'operazione dei carabinieri che hanno scovato il primo nella zona industriale di Cornuda

RIESE PIO X Nella notte tra giovedì e venerdì, i carabinieri di Montebelluna e del nucleo radiomobile hanno arrestato un 31enne di Feltre, con precedenti per furto, il quale con un complice, un 41enne meccanico di Belluno (con precedenti, denunciato e ancora irreperibile), si è reso responsabile del furto di un “gruppo distributori idraulico” per trattori, messo a segno presso l’officina Fantin di Riese Pio X, in via Kennedy.

Sostanzialmente i due uomini, intorno alla mezzanotte del 21 giugno si sono introdotti nell'officina e hanno asportato il gruppo distributori idraulico, dopo averlo smontato, mediante delle tronchesi, da un trattore custodito in conto vendita. Scoperti dal titolare dell’officina, i due sono scappati via a bordo di una Alfa Romeo 147, abbandonando il pezzo nelle immediate vicinanze. Diramate le ricerche dell’autovettura, le pattuglie della stazione di Montebelluna e del nucleo radiomobile, hanno bloccato il veicolo nella zona industriale di Cornuda, rintracciando soltanto il 31enne di Feltre che è stato arrestato in flagranza di reato, ma al contempo hanno acquisito elementi sufficienti per identificare il correo 41enne meccanico di Belluno, che si era dileguato a piedi, che di conseguenza è stato denunciato in stato di irreperibilità. Tornati nelle vicinanze dell’officina, i militari hanno recuperato il pezzo del trattore che è stato immediatamente restituito al legittimo proprietario.

Gli accertamenti effettuati nella mattinata successiva, consentivano di accertare che i due uomini nella serata del giorno precedenti avevano effettuato un sopralluogo nell’officina, ponendo particolare attenzione proprio al trattore da cui poi in nottata hanno asportato il gruppo distributori idraulico. Terminate le formalità dell’arresto il 31enne è stato posto ai domiciliari in attesa dell’udienza di convalida che si è tenuta stamattina, venerdì, davanti al Tribunale di Treviso, nel corso della quale al soggetto è stato imposto l’obbligo di firma tre volte la settimana presso il Comando dell’Arma di residenza. Il relativo processo è stato fissato per il prossimo 13 luglio.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento