Furti in serie a scuola, in palestra e tabaccheria: ladri smascherati

Indagine condotta dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Montebelluna. Denunciati due cittadini marocchini ed un montebellunese di 24 anni. Uno dei malviventi si nascondeva in un armadio, all'interno di una casa abbandonata nei pressi del "Cadoro"

L'indagine è stata condotta dai carabinieri di Montebelluna

Dal 16 al 18 marzo, approfittando dell'emergenza Coronavirus, avevano messo a segno furti in serie in tutta la zona di Montebelluna. Nel mirino di questa banda di "ladri-sciacalli" era finita la scuola media "Papa Giovanni", dove vennero trafugati due televisori di ingente valore, una tabaccheria, la palestra della società sportiva Montebelluna volley, una abitazione di una anziana signora di Montebelluna ed un bancomat della "banca Sella" che venne danneggiato.

I responsabili, grazie al paziente lavoro dei carabinieri della stazione e del nucleo operativo e radiomobile di Montebelluna, sono stati identificati e denunciati alla Procura di Treviso per furti e tentati furti in concorso e continuati. Si tratta di un 44enne marocchino, L.H., un 24enne marocchino ed un 24enne montebellunese, M.A. e E.C.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo i cinque colpi di questa banda i carabinieri sono riusciti a trovar, grazie all'analisi delle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, il covo dei malviventi e, dopo una perquisizione, è stata ritrovata uan parte della refurtiva che è stata restituita ai legittimi proprietari. I tre ladri risultano tutti pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, la persona e spaccio di stupefacenti. In particolare il 44enne, feritosi ad una mano durante uno dei colpi, dopo aver fatto perdere le sue tracce da giorni, è stato trovato dai militari nascosto all'interno di un armadio di una casa abbandonata vicino al supermercato "Cadoro" di Montebelluna

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Laurea in Medicina a Treviso: Governo impugna la legge del Veneto

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento