Cumuli di rifiuti abbandonati a Biadene: è caccia agli eco-vandali

Il sindaco Marzio Favero: «Non si tratta dell’abbandono di uno o due sacchetti da parte di un singolo utente, ma evidentemente di qualcuno che ha una qualche attività e ha pensato bene di non pagare la tariffa per lo smaltimento»

Foto dal gruppo Facebook "Montebelluna città"

In riferimento al ritrovamento di una grande quantità di rifiuti rinvenuti nella giornata di oggi, venerdì, lungo via Lauretana a Biadene di Montebelluna, si fa presente che l’abbandono è stato immediatamente segnalato all’Ufficio Ecologia e al Comando di Polizia locale di Montebelluna. Entrambi hanno proceduto con una prima sommaria verifica, interpellando sia il servizio di ecovigilanza del Consorzio Priula che i Carabinieri forestali che, assieme, nel pomeriggio di oggi hanno effettuato un primo sopralluogo sul luogo del ritrovamento. Sono in corso gli accertamenti per cercare di individuare il responsabile dell’abbandono. Trattandosi di abbandono in area privata, nei prossimi giorni – non appena si concluderanno le indagini - saranno attivate le procedure per il recupero e lo smaltimento dei rifiuti.

83157998_255622378753257_3048902506387079168_n-2

Commenta il sindaco, Marzio Favero: «In una delle città che è in testa alle graduatorie nazionali per la capacità di riciclo dei rifiuti e raccolta differenziata, frutto non solo dell’ottimo lavoro svolto da Contarina, ma anche del grande impegno della stramaggioranza dei cittadini nel conferire i rifiuti in modo che i materiali possano essere recuperati secondo le logiche dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale, un gesto come questo è estremamente grave e segno di inciviltà. Non si tratta dell’abbandono di uno o due sacchetti da parte di un singolo utente, ma evidentemente di qualcuno che ha una qualche attività e ha pensato bene di non pagare la tariffa per lo smaltimento. Spero che le indagini portino ad individuare il responsabile e chiedo anche la collaborazione dei cittadini della zona: se qualcuno ha visto qualcosa di anomalo è pregato di rivolgersi alla Polizia per concorrere al buon esito dell’indagine».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

83171308_255622355419926_19822094409793536_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

Torna su
TrevisoToday è in caricamento