Sacrestano aggredito, rubato cellulare e le chiavi del Duomo

L'episodio domenica alle 6.30 a Montebelluna. Il collaboratore parrochiale, un 70enne, si è rivolto ai carabinieri che sarebbero vicini all'identificazione del malvivente

Il Duomo di Montebelluna

Si stava recando al Duomo di Montebelluna, per offrire, come di consueto, il suo aiuto per la funzione del mattino, ma è stato derubato delle chiavi d'ingresso dell'edificio sacro e del telefono cellulare che teneva in mano. Brutta disavventura quella vissuta nelle prime ore di domenica scorsa, 9 giugno, dal sacrestano del Duomo di Montebelluna, un 70enne residente in zona. L'episodio è avvenuto alle 6.30 circa in via Monsignor Furlan. L'anziano sacrestano si stava incamminando verso il Duomo quando un uomo gli si è avvicinato e poi parato di fronte, strappando dalle mani del malcapitato telefonino e chiavi. Il misterioso malvivente si è poi dileguato a piedi, facendo perdere le proprie tracce. Il sacrestano, certamente scosso per quanto avvenuto, si è rivolto ai carabinieri del nucleo radiomobile di Montebelluna per denunciare l'episodio. Gli investigatori, grazie alle telecamere di videosorveglianza e alla descrizione fornita dalla vittima, sarebbero vicini all'identificazione dell'autore del furto: si tratterebbe di un cittadino marocchino di circa 30 anni, con vari precedenti alle spalle, irregolare e senza fissa dimora. Nei suoi confronti scatterà una denuncia per furto.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento