Incidente fatale in casa, muore imprenditore

Si è spento martedì 28 agosto, all'età di 83 anni, l'imprenditore Alfredo Granello. I funerali lunedì 3 settembre alle 15 nella chiesa parrocchiale di Postioma

PAESE La caduta in camera da letto, sbattendo la testa contro un mobile, gli è costata la vita. Si è spento martedì 28 agosto, all'età di 83 anni, l'imprenditore Alfredo Granello. Molto noto a in paese e non solo, lavorando prima nel settore delle cave, poi dei servizi e infine nelle costruzioni - come riporta la Tribuna di Treviso. Dopo aver fondato un vero e proprio impero nel settore delle cave e del calcestruzzo, Granello cede l'attività ma decide di lanciarsi in un'attività completamente diversa: così per un paio d'anni ha gestito la discoteca "Pimpante" a Salzano, nel veneziano. Dalla depurazione di rifiuti con l'azienda Treviso Servizi alla costruzione di case e capannoni con la sua impresa edile. Una vita terminata tragicamente così il 28 agosto scorso.

Lascia la moglie Mirella, il figli roberto e Fabio, le compagne, le nipoti Sofia, Stella e Lavinia. I funerali si terranno lunedì 3 settembre alle 15 nella chiesa parrocchiale di Postioma, dove la salma giungerà dall'ospedale di Montebelluna (Dopo le esequie verrà sepolto nel cimitero di Canizzano, a Treviso).

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

Torna su
TrevisoToday è in caricamento