Escursionista trevigiano muore in montagna: fatale una caduta di massi sul sentiero

Il dramma domenica sul Lagorai (in Trentino) mentre si trovava a passeggiare con alcuni amici in montagna. Ingegnere e manager, viveva a Paese. Inutili i soccorsi

PAESE Dramma domenica intorno alle 17 lungo le pendici del Lagorai in Trentino, a Bieno e Pieve Tesino ai piedi del monte Castelletto e del Cimon dela Rava. Una tranquilla escursione in montagna tra amici si è infatti trasformata in una giornata da dimenticare dopo che un masso, caduto da un costone su un sentiero per famiglie, è caduto a valle colpendo in testa un 56enne trevigiano, ferendolo a morte. La vittima, come riportano i quotidiani, è Gianfranco Burlini, ingegnere e manager della Forgital Italy nel vicentino, era residente a Paese ed era amante della montagna e delle escursioni. L'uomo si era da poco fermato per riposarsi ad una quota di 1480 metri circa, tra malga Fierollo di Sotto e malga Rava di Sotto, quando il masso lo ha colpito all'improvviso, scaraventandolo in una scarpata vicino. Immediata la chiamata ai soccorsi, arrivati in breve tempo sul posto con l'elisoccorso del Soccorso Alpino, ma a nulla sono valsi purtroppo i tentativi di rianimare il 56enne, morto sul colpo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Morto a scuola a 14 anni: la madre ricoverata in ospedale per un malore

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Gita a Venezia con la scuola, mezza classe non scende dal treno di ritorno

  • Incidente mortale mentre sta andando a lavoro, muore padre di due bimbe

Torna su
TrevisoToday è in caricamento