La mostra di orchidee ad Asolo chiude in bellezza: quasi ottomila visitatori in due giorni

E' giunta al termine domenica 11 febbraio la seconda edizione della mostra asolana dedicata allo spettacolare mondo delle orchidee. Raddoppiato il successo rispetto alla prima edizione

ASOLO Si è conclusa domenica 11 febbraio la due giorni dedicata al fiore simbolo della raffinatezza, dell’eleganza, dell’armonia e della bellezza: l’orchidea.

Nell'affascinate e storica barchessa di Villa Razzolini – Loredan, sabato e domenica, l’associazione triveneta amatori orchidee (ATAO), in collaborazione con il comune di Asolo, ha organizzato una mostra mercato con varietà autoctone italiane, ma anche provenienti dall’Europa e Sud America. Una vera e propria fiera, con espositori e venditori nazionali ed internazionali (la più lontana dall’Ecuador) ma anche con eventi e conferenze, tenuti da esperti del settore, giornalisti e docenti universitari, che hanno trattato tematiche legate alla coltivazione, fitochimica, conoscenza delle orchidee spontanee dei Colli Asolani e nel Bellunese, interazione tra orchidee e ambiente.

Oltre settemila visitatori, provenienti da Palermo a Torino, da Pavia a Napoli, da Bolzano a Roma (in alcuni casi con vere e proprie trasferte organizzate) hanno osservato, apprezzato e conosciuto questa meravigliosa pianta erbacea. Il taglio del nastro, è avvenuto sabato mattina alla presenza del Sindaco di Asolo, Mauro Migliorini, del Presidente dell’Associazione ATAO, Ivan Marcassa, del dr. Guido Diana, Presidente “Associazione Italiana Orchidologia” e direttore dell’orto botanico di Roma, dell'Assessore Gerardo Pessetto, dell’europarlamentare Mara Bizzotto e del Consigliere Veneto Silvia Rizzotto.

Il Presidente Ivan Marcassa esprime “grande soddisfazione per il successo dell’iniziativa.  L'anno scorso siamo partiti in sordina, raggiungendo le quattromila presenze, quest'anno abbiamo raddoppiato, grazie al costante lavoro che l'Associazione ha fatto nel corso di questi mese. Ringrazio Renato Dussin, proprietario della Villa Razzolini, per la grande disponibilità e attenzione e il Comune di Asolo per aver creduto e sostenuto nuovamente questa manifestazione”. “Asolo, uno dei Borghi più belli d’Italia – afferma il Sindaco Mauro Migliorini – non poteva non accogliere questo evento dedicato al fiore simbolo della bellezza. Asolo è conosciuta internazionalmente per il fascino del suo paesaggio, dalle colline, ai monumenti; dalla bellezza architettonica, alla natura. La manifestazione ha trovato in Asolo il suo connubio, e le file d'attesa dei visitatori lo confermano, e potrà ripetersi e migliorarsi nel corso delle prossime edizioni”.

orchidee6-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento