I writers imbrattano il sottopasso appena imbiancato: sdegno e polemiche a Ponzano

Nuova provocazione a Ponzano Veneto: nel sottopasso appena imbiancato, dopo le lamentele nate su Facebook, un gruppo di writers anonimi ha imbrattato di nuovo i muri con un messaggio di scherno

PONZANO VENETO Tutto era iniziato qualche settimana fa, quando un ragazzo aveva lasciato sui muri del tunnel ciclopedonale di Ponzano, a pochi metri di distanza dal Relais Monaco, un messaggio d'amore dedicato alla sua fidanzata per celebrare il loro primo anniversario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un anno di noi: J+A". Questa era la scritta che aveva fatto indignare numerosi cittadini e utenti del gruppo Facebook: "Sei di Ponzano Veneto se..." che ne avevano chiesto a gran voce la rimozione. Pochi giorni dopo (il 3 agosto) la scritta era stata coperta imbiancando il muro, ma gli autori del gesto erano rimasti ignoti. L'unica cosa certa era che la nuova e coprente tinteggiatura del muro non era stata opera dell'amministrazione comunale. I cittadini però erano rimasti soddisfatti: giustizia sembrava fatta e il lungo sottopasso ciclopedonale era tornato a essere privo di graffiti. O almeno, così sembrava. Nella notte tra sabato 12 e domenica 13 agosto, infatti, un ignoto writer ha deciso di imbrattare di nuovo i muri del tunnel con un ampio murale affiancato da due scritte molto provocatorie: "Ciao Seidiponz..." e "Ops, ho finito la bomboletta". Uno sfregio che in queste ore sta facendo molto discutere: il saluto ironico al gruppo Facebook da cui era partita la polemica è chiarissimo così come la volontà non di realizzare un'opera d'arte, ma di guadagnare un po' di attenzione, con una bravata utile solo a far innervosire gli animi più bollenti. Da tempo numerosi cittadini chiedevano all'amministrazione comunale l'installazione di alcune videocamere nel sottopasso in modo da individuare possibili vandali. Purtroppo la richiesta è rimasta inascoltata e ora il sottopasso di Ponzano avrà bisogno di una nuova imbiancata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento