Malore fatale nella notte, addio a dj Luca Casalucci

Alcuni giorni si era esibito a "Suoni di Marca" sulle Mura: originario di Monastier ma residente a Musile, si faceva chiamare "The rockfather" ed era un conosciutissimo tra le province di Treviso e Venezia. A breve avrebbe festeggiato i 40 anni di età

Luca Casalucci

Un malore fatale, molto probabilmente un infarto, nel sonno, mentre dormiva. E' mancato così, nella sua abitazione di Musile di Piave, il noto dj Luca Casalucci, per tutti “The Rockfather”. A trovarlo esanime, all'ora di pranzo, sono stati i famigliari. Luca, originario di Monastier, era conosciutissimo nell'ambiente musicale tra le province di Venezia e Treviso: solo qualche giorno fa aveva suonato durante la manifestazione "Suoni di Marca", sulle mura di Treviso e durante l'anno animava spesso le serate del "Dump" ma anche dell'Home, di "Rosa e il baffo" a Bonisiolo e il "Bottegon" a Treviso. Grande appassionato di rock, il dj avrebbe a breve festeggiato i 40 anni di età. Sono decine le dediche e i messaggi di cordoglio comparsi sulla sua pagina Facebook. Sarà probabilmente un'autopsia a chiarire le esatte cause del decesso. I funerali saranno fissati nelle prossime ore.

Luca-casalucci2-620x330-2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

  • Club 27 chiuso "per ignoranza", i titolari: «Rispettate le regole»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento