Nella casa del latitante a Roncade, scoperta stanza a luci rosse

In un'abitazione si nascondeva il giovane albanese 24enne con la fidanzata, connazionale 20enne, entrambi pusher. La polizia ha scoperto anche due prostitute romene e 16 grammi di cocaina

Scoperta a Roncade un'abitazione dove si prostituivano due giovani romene. Fino a lì la squadra mobile di Treviso c'è arrivata mercoledì all'alba mentre stavano cercando un latitante,  P.P., 24 anni pluripregiudicato albanese, poi arrestato.
 
In un'abitazione di San Cipriano di Roncade abitava il giovane con la fidanzata, connazionale 20enne, anche lei denunciata per spaccio. Sequestrato un'agenda con all'interno una lunga lista di nomi, probabilmente clienti e 16 grammi di cocaina.
 
Nello stesso immobile sono state trovata le due ragazze, di 22 e 19 anni, che si prostituivano. Nella stanza adibita all'esercizione della “professione” erano presenti infatti numerose creme e preservativi. Il proprietario dell'immobile, un imprenditore 31enne di Silea, è stato denunciato per favoreggiamento della prostituzione assieme ad altri due romeni di 29 e 28 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Si schianta con l'auto poco distante da casa: morto un padre di famiglia

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Frontale drammatico nella notte a Noventa di Piave: morti tre ventenni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento