Non paga alimenti alla ex: condannato a tre mesi di carcere

Un uomo di 52 anni di Treviso e' stato condannato a tre mesi di carcere per non aver versato ai figli della ex moglie gli alimenti. Dovra' risarcire loro 20mila euro e i danni morali

Condannato a tre mesi di carcere per non aver pagato gli alimenti ai figli avuti dalla ex. Si trova ora nel carcere di Santa Bona un 52enne di Treviso.

All'uomo non e' stato possibile applicare la sospensione condizionale della pena perche' negli anni ha accumulato una serie di sentenze a lui avverse, per la stessa ragione

L'uomo, un artigiano che nel frattempo ha trovato una nuova compagna, e' stato prelevato ieri mattina dalle Forze dell'ordine su decisione del giudice di Treviso.

Separato dalla moglie dal 2000 e poi divorziato, il 52enne aveva inizialmente versato delle somme di denaro alla ex, ma aveva presto interrotto ogni trattamento economico, motivo per il quale la ex ha intrapreso le vie legali.

La donna ha fatto collezionare all'artigiano qualcosa come una denuncia al mese. Questo, insieme al torto riconosciuto all'uomo, ha portato alla sua condanna. Il 52enne dovra' inoltre pagare oltre 20 mila euro di alimenti arretrati e i danni morali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Questa sciatica mi uccide!

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento