Novità nel trasporto scolastico a Montebelluna: aumentano le agevolazioni

Prevista la gratuità per gli studenti orfani, mentre rimane invariato il costo del servizio per ciascun utente, fissato a 155 euro. Alzato poi il limite dell'ISEE

MONTEBELLUNA Si aprono il 1° marzo le iscrizioni al servizio di trasporto pubblico scolastico nel comune di Montebelluna. L'apertura delle iscrizioni vede anche alcune novità rispetto al servizio che, per oltre il 70%, è finanziato dal Comune e che per l'anno in corso è utilizzato da 621 studenti delle scuole d'infanzia, elementari e medie. Le novità riguardano, da un lato la rateizzazione, e dall'altro benefici per scaglione di reddito ISEE. Si tratta di alcuni piccoli ma opportuni accorgimenti per migliorare la tariffazione del servizio di trasporto scolastico. Se rimane infatti invariato il costo del servizio per ciascun utente, fissato a 155 euro, muta il sistema di rateizzazione che passa da 3 rate da 56 euro ciascuna per un totale di 168 euro l'anno a 2 rate da 80 euro l'una per un totale di 160 euro. In questo modo viene ridotto il rincaro che passa da 13 euro a 5 euro.

Per quanto riguarda le agevolazioni, il tetto ISEE viene ora alzato e fissato in 19mila euro – rispetto ai 17.721,56 euro dell'anno in corso – in modo da agevolare e coinvolgere anche le famiglie del ceto medio e uniformarlo allo stesso limite previsto per le tariffe agli asili nido. Cambiano e migliorano le agevolazioni per chi possiede un reddito inferiore al limite ISEE di 19mila euro introducendo la riduzione – che prima non c'era - del 10% (16 euro) per il primo figlio che utilizza il servizio. Per cui se una famiglia con un solo figlio a carico che utilizza il servizio possiede un reddito inferiore a 19mila euro e paga la tariffa con la rateizzazione, avrà una riduzione di 24 euro all’anno. Aumenta inoltre l'agevolazione per il quarto o ulteriore figlio che utilizza il servizio che passa dalla riduzione del 50% al 60% della tariffa. Questa stessa agevolazione è prevista anche per i nuclei famigliari numerosi, cioè con almeno 4 figli da 0 a 24 anni anche se non usufruiscono contemporaneamente del servizio. Rimangono invece invariate le agevolazioni per il secondo e terzo figlio che usufruiscono del servizio, fissate rispettivamente a -30% e -50% della tariffa. Viste queste agevolazioni si invitano tutti gli interessati a compilare l’ISEE in modo da poter usufruire dei benefici introdotti dal Comune.

Spiega l'assessore alla Pubblica Istruzione, Claudio Borgia: “Queste variazioni nell'applicazione della tariffa per il trasporto scolastico rispondono alla volontà di operare una politica a favore delle famiglie secondo una maggiore equità. Mentre molti altri Comuni aumentano le tariffe o riducono le agevolazioni o addirittura eliminano il trasporto scolastico, l’amministrazione di Montebelluna non aumenta le tariffe bensì ampia e migliora le agevolazioni per le famiglie secondo una logica – anche ecologica - che favorisce il trasporto scolastico. Per questo da un lato diminuisce il rincaro per chi decide di rateizzare, e dall'altro viene introdotta la riduzione della tariffa per le famiglie con ISEE al di sotto del 19mila euro già a partire dal primo figlio. Un occhio di riguardo viene dato ai bambini e ragazzi rimasti orfani di un genitore per il quale la tariffa viene completamente azzerata. Le iscrizioni al servizio potranno essere fatte, per l'ultimo anno, all'Ufficio scuole dal 1° marzo al 30 aprile mentre dal prossimo anno, così come già avviene per il sevizio mensa, anche l'iscrizione al trasporto scolastico verrà informatizzata attraverso il nuovo sito internet del Comune. Questa nuova riforma tariffaria, a cui tengo particolarmente, al quale aderiranno da un attuale 5% ad un minimo del 25% degli utenti sarà sperimentale e se ci saranno effetti positivi sarà potenziata e, dal prossimo anno scolastico, applicata anche al servizio mensa. Credo che la strada intrapresa sia quella giusta e che gli obiettivi che ci siamo prefissati all’inizio di questo mandato che consistono in più equità, meno burocrazia, più qualità e informatizzazione dei servizi saranno raggiunti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento