A Venezia arriva il Frecciarossa 1000. Trenitalia, nuovi orari

Novità per i pendolari. La nuova offerta regionale tiene conto delle richieste formulate dalle Regioni, enti committenti e programmatori del servizio

Foto Wikimedia

VENEZIA Il Frecciarossa 1000 e debutta per la prima volta in laguna. È una delle novità in arrivo con l’orario Trenitalia, in vigore da domenica 14 giugno a sabato 12 dicembre 2015. L’orario riguarda un’offerta complessiva media di circa 400 treni a lunga percorrenza e alta velocità e circa seimila corse regionaliNell’estate di Expo Milano 2015, la metropolitana d’Italia si arricchisce con nuovi e modernissimi treni, i Frecciarossa 1000, e corse ancora più frequenti: quattro Frecciarossa in più, due direzione sud, due direzione nord, tra Milano, Bologna, Roma e Napoli; due corse Frecciarossa in più, nelle ore di punta, attive dal 1° luglio fra Torino e Milano e due nuove corse Frecciargento sulla rotta Roma – Venezia, con fermate a Firenze, Bologna e Padova.

FRECCIAROSSA Parte il servizio con il Frecciarossa 1000. Otto collegamenti giornalieri no-stop uniscono Roma e Milano, di questi: sette hanno come partenza o destinazione Torino, quattro Napoli e quattro con fermate a Rho Fiera Expo Milano 2015. Oltre novanta corse al giorno con potenziamenti nei giorni e nelle fasce di punta collegano il cuore delle città dell’Alta Velocità italiana, da Torino a Salerno, passando per Milano, Reggio Emilia, Bologna, Firenze, Roma e Napoli. Quattro nuove corse Frecciarossa sulla rotta Milano – Roma – Napoli, con fermata a Bologna fanno salire a 82 i collegamenti tra la Capitale e la Madonnina. Nel dettaglio, in direzione Nord: Napoli Centrale p. 14.10 – Roma Termini p. 15.30 – Bologna Centrale AV p. 17.28 – Milano Centrale a. 18.29; Napoli Centrale p.16.15 – Roma Termini p. 17.35 – Bologna Centrale AV p. 19.33 – Milano Centrale a. 20.34. E in direzione Sud: Milano Centrale p. 15.10 – Bologna Centrale AV p. 16.15 – Roma Termini a. 18.13 – Napoli Centrale a. 19.30; Milano Centrale p. 19.25 – Bologna Centrale AV p. 20.30 – Roma Termini a. 22.24 – Napoli Centrale a. 23.45. Degli 82 Frecciarossa che uniscono Roma e Milano, sono 37 quelli che collegano Colosseo e Madonnina in meno di tre ore; bastano invece tre ore e 15 minuti per viaggiare tra Bologna Centrale e Napoli Centrale. Potenziata anche l’offerta nelle ore di punta tra Torino e Milano, con l’introduzione, dal prossimo 1 luglio, di due Frecciarossa in partenza alle 7.00 per Milano da Torino Porta Nuova e alle 19.00 da Milano Centrale per Torino. Il Frecciarossa arriva anche in Laguna, quattro corse con l’ETR500 sulla rotta Salerno – Napoli – Roma – Padova - Venezia. Il Frecciarossa 9410 parte da Salerno alle 6.36, da Napoli alle 7.30 e da Roma Termini alle 8.50 arriva a Padova alle 12.07 e a Venezia Santa Lucia alle 12.35. Il Frecciarossa 9446 parte invece da Napoli Centrale alle 16.30, da Roma Termini alle 17.50 e arriva a Padova alle 21.07 e a Venezia Santa Lucia alle 21.35. In direzione Sud invece il Frecciarossa 9419 parte da Venezia Santa Lucia alle 10.25, da Padova alle 13.53, arriva a Roma Termini alle 14.10 e a Napoli Centrale alle 15.35. il Frecciarossa 9439 infine parte da Venezia Santa Lucia alle 15.25, da Padova alle 15.53, arriva a Roma Termini alle 19.10, a Napoli Centrale alle 20.35 e fa capolinea a Salerno alle 21.24.

FRECCIARGENTO Cinquantasei Frecciargento al giorno collegano la Capitale con le principali città del Nord Est e del Sud Italia. Confermati i 14 collegamenti Frecciargento che uniscono Roma e Verona in due ore e 50 minuti, di questi quattro proseguono fino a Brescia e sei, che passano a otto dal venerdì alla domenica, proseguono fino a Bolzano. Due nuove corse Frecciargento sulla rotta Roma-Venezia con fermate a Firenze Santa Maria Novella, Bologna e Padova. In dettaglio il Frecciargento 9494 parte da Roma Termini alle 9.30 e arriva a Venezia Santa Lucia alle 13.20, mentre il Frecciargento 9429 parte da Venezia Santa Lucia 12.35 e arriva a Roma Termini alle 16.20. In totale sono 34 i Frecciargento che collegano Roma a Padova e Venezia, con proseguimenti in alcune fasce orarie verso Udine, Trieste. Per il Sud, confermati i due Frecciargento che collegano la Capitale alla Calabria e i sei Frecciargento che uniscono Roma alla Puglia con fermate aggiuntive a Monopoli alle 12.33 e a Ostuni alle 12.52 per il Frecciargento 35351 Roma Termini (8.05) – Lecce (13.39). Per il Frecciargento 35358 Lecce (16.46) – Roma Termini (22.20) le fermate in più sono previste a Ostuni alle 17.27 e a Monopoli alle 17.45.

FRECCIABIANCA Ottantasei Frecciabianca completano il network le Frecce. Sono 44 i Frecciabianca che collegano Torino e Milano a Venezia, Udine e Trieste. Sono 24 i Frecciabianca che collegano Torino, Milano, Venezia alla costa Adriatica per alcuni di questi previste le fermate aggiuntive di Riccione, Cattolica, Senigallia, Fasano, Monopoli e Ostuni. Confermate le due corse Frecciabianca Roma Termini – Ravenna come i 12 Frecciabianca che uniscono Torino, Milano e Genova a Roma Termini e i quattro collegamenti Roma Termini – Reggio Calabria.

ROTTE INTERNAZIONALI Consolidate le rotte internazionali con Francia, Svizzera, Germania e Austria. Confermato il network Thello sulle rotte Venezia – Milano – Digione – Parigi e Milano – Genova - Nizza – Marsiglia. Con una novità per la rotta su Nizza: la corsa diretta in Francia che parte da Milano Centrale alle 11.10 e da Genova Piazza Principe alle 12.56 ferma anche a Bordighera alle 14.55 e arriva a Nizza alle 15.51. Quella diretta in Italia invece è prevista da Nizza alle 8.09 con fermata a Bordighera alle 9.04 e arrivo a Genova Piazza Principe alle 11.05 e a Milano Centrale alle 12.50.

SERVIZI NOTTE (ICN) Sono 24 (di cui due a cadenza periodica) i collegamenti notte sulle rotte Bolzano – Roma, Trieste – Roma (passando da Udine), Milano – Lecce (di cui due via Taranto), Milano – Sicilia (via Genova), Torino – Lecce, Torino – Reggio Calabria (via Milano), Torino – Salerno (via Milano e via Genova), Roma – Sicilia e, nel fine settimana, Roma – Lecce.

SERVIZI GIORNO (IC) Sono 100 (di cui sei a cadenza periodica) i collegamenti del servizio universale giorno. Presenti su quasi tutta la rete nazionale (ad eccezione della Milano – Venezia), collegano in maniera capillare circa 200 città. Garantiscono un efficiente sistema di interscambio con i treni del trasporto regionale e con quelli ad alta velocità. Dal cambio orario di giugno prolungati su Milano 2 nuovi InterCity dalle principali città della costa Adriatica.

TRENITALIA PER EXPO MILANO 2015 Per Expo Milano 2015, fino al 31 ottobre, le principali stazioni Milano e Rho Fiera Milano Expo 2015 sono collegate con più frequenza a Roma, Torino, Bologna, Reggio Emilia AV, Firenze, Napoli, Salerno oltre a Venezia, Padova, Verona, Trento, Bolzano e Bari, Lecce, Lamezia Terme e Reggio Calabria: 240 treni al giorno da tutta Italia, di cui 152 Frecce. Ogni giorno infatti, a Milano Centrale fermano 76 Frecciarossa, 64 Frecciabianca, 36 treni internazionali e 38 tra InterCity e InterCity Notte. A Milano Porta Garibaldi sono previsti 12 Frecciarossa e quattro InterCity Notte e a Milano Rogoredo 22 Frecciarossa, 4 Frecciabianca e 19 InterCity. Sempre fino al 31 ottobre 2015 sono 69 le fermate dirette a Rho Fiera Milano Expo 2015: 37 Frecce, quattro collegamenti notte Sud - Nord, 2 InterCity da e per Genova, 24 treni internazionali Italia – Svizzera e due Thello Italia - Francia. Nel dettaglio saranno 19 Frecciarossa: cinque Torino-Milano-Roma senza fermate tra Milano e Roma e 14 Torino – Milano – Roma con fermate intermedie anche a Bologna e Firenze. Di questi 11 collegamenti uniscono Rho Fiera Milano Expo 2015 a Reggio Emilia AV, sette a Napoli e quattro a Salerno. Si aggiunge una ulteriore fermata periodica Frecciarossa per i rientri serali della domenica a Roma. Sempre fino al 31 ottobre 2015 fermano a Rho Fiera Milano Expo 2015 anche 18 Frecciabianca sulla rotta Torino-Milano-Verona-Padova-Venezia e di cui quattro proseguono su Trieste.

TRENI REGIONALI La nuova offerta regionale tiene conto delle richieste formulate dalle Regioni, enti committenti e programmatori del servizio. Trenitalia, intanto, prosegue la riorganizzazione dei suoi processi industriali e manutentivi, finalizzata a migliorare le performance di puntualità e regolarità dei treni, e sta affiancando le Regioni nelle vesti di partner tecnico, oltre che di semplice fornitore, proponendo modelli di offerta più rispondenti alle esigenze dei pendolari e alle potenzialità delle infrastrutture. Così le novità più importanti sulla programmazione arriveranno il prossimo 13 dicembre quando, elaborando queste indicazioni, molte Regioni rivoluzioneranno l’offerta con l’introduzione di corse veloci per collegare i centri più distanti e corse più frequenti e capienti nell’ambito delle aree metropolitane. Mentre proseguono le consegne di nuovi treni Vivalto, Jazz e Swing alle Regioni che ne hanno programmato e finanziato l’acquisto nel Contratto di Servizio, e che pagano con regolarità i corrispettivi previsti, arrivano novità importanti in Friuli Venezia Giulia, dove iniziano viaggiare i nuovi treni CAF acquistati dalla Regione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

  • L'asfalto cede per il maltempo, voragine in mezzo alla strada

Torna su
TrevisoToday è in caricamento