Trenitalia, consegnato un nuovo Vivalto per i pendolari veneti

E’ l’ottavo di un lotto di nove treni a doppio piano di ultima generazione, che stanno contribuendo a migliorare il comfort

VENEZIA Un nuovo Vivalto di Trenitalia è da martedì 15 settembre in circolazione sui binari del Veneto, a beneficio dei pendolari regionali. E’ l’ottavo di un lotto di nove treni a doppio piano di ultima generazione, che stanno contribuendo a migliorare il comfort e la regolarità di viaggio dei treni regionali veneti. La consegna del treno è avvenuta martedì mattina, nella stazione di Venezia Santa Lucia, alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti del Veneto, Elisa De Berti e dell’amministratore delegato di Trenitalia, Vincenzo Soprano.

Il nuovo convoglio è entrato subito in servizio ed è partito alle 14.31 diretto a Sacile come treno regionale 2868. Il nuovo Vivalto si aggiunge ai 18 già in dotazione alla flotta veneta di Trenitalia, che da oggi può quindi disporne di 19, destinati a diventare 20 entro la fine del 2015, in base al programma delle consegne concordato con il fornitore. La consegna rientra in un’ampia operazione di rinnovo e potenziamento della flotta regionale veneta che ha comportato un investimento complessivo di 339 milioni di euro, suddivisi tra Regione del Veneto e Trenitalia, definito nel Contratto di Servizio stipulato nel 2010. Il solo capitolo riguardante i Vivalto, carrozze e locomotive, ha richiesto una spesa di 90 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tecnologia di bordo permette un’attenta integrazione di tutti i sistemi di informazione (annunci sonori, monitor e segnaletica), mappe tattili nelle toilette e pulsantiere in “Braille” per i passeggeri non vedenti, 8 monitor a cristalli liquidi per ogni vettura (5 nella semipilota), un sistema di videosorveglianza e un pulsante di allarme dotato di citofono per comunicare con il personale di bordo. Tutti i doppio piano Vivalto sono trainati o spinti da locomotive E464 Bombardier, anch’esse di ultima generazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento