Occupazione ex Enel, Impegno Civile: "Contributo Ztl importante"

"Riteniamo - spiegano da Impegno Civile - che l'utilizzo di spazi sia importante per l'intera città che si troverà con qualche "buco nero" in meno

Ex Enel occupata (Foto di Daniele Cappelletto - Facebook)

TREVISO — “Il collettivo ZTL con le sue azioni ha dato in questi anni un contributo importante alla vita cittadina ponendo al centro della sua iniziativa politica la rivendicazione degli spazi per i giovani che è stata fatta propria dalla coalizione Treviso Bene Comune. Ora che sono stati assegnati i primi due spazi per i giovani, e i ragazzi del collettivo ZTL non ne hanno ottenuto la disponibilità, si pone un nuovo un problema politico che va risolto politicamente. Sono comprensibili, quindi, le ragioni che hanno portato alle iniziative di questi giorni da parte dei ragazzi del collettivo”. A sostenerlo sono Luigi Calesso, Giovanni Negro e Tino Zandigiacomi di Impegno Civile.

La dichiarazione arriva a poco più di 24 ore dal blitz del collettivo Ztl Wake Up all’ex Enel di Porta Carlo Alberto a Treviso, occupata venerdì mattina dagli attivisti. “L’amministrazione comunale ha dato dei segnali positivi nel senso ed avviato iniziative concrete per l’individuazione di nuovi spazi da mettere a disposizione dei gruppi giovanili e siamo certi che si continuerà a lavorare in questa direzione – continuano gli esponenti di Impegno Civile -. Riteniamo, tra l’altro, che l’utilizzo da parte dei giovani di spazi nei vari luoghi della città sia importante ed utile non solo per loro ma per l’intera città che si troverà con qualche “buco nero” in meno e dei luoghi di vitalità sociale e culturale in più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento