Raccolta firme per fermare la caccia: Oipa Treviso scende in piazza a manifestare

Nella giornata di sabato 28 ottobre un gruppo di volontari del gruppo animalista trevigiano si è dato appuntamento in Piazza Indipendenza per raccogliere firme contro la caccia

TREVISO Si sono dati appuntamento a pochi metri di distanza dalla centralissima Piazza dei Signori (in Piazza Indipendenza) e, dalle 9 del mattino fino alle sette di sera, hanno chiesto a decine di passanti di firmare una speciale petizione per fermare il fenomeno della caccia su territorio nazionale.

Oipa Treviso è scesa di nuovo in campo nella giornata di sabato 28 ottobre per difendere i diritti degli animali e dichiarare ancora una volta la sua ferma attività di condanna nei confronti dell'attività venatoria. Insieme ai volontari, in piazza erano presenti anche tanti animali domestici in cerca di una nuova casa dopo essere stati abbandonati dai loro padroni. "Basta sparare": questo l'hashtag utilizzato dai manifestanti durante la raccolta firme. Diversi i passanti che hanno aderito all'iniziativa, seguendo lo slogan: "Contro la caccia ci metto la faccia" e facendosi immortalare per manifestare la loro vicinanza al gruppo animalista trevigiano. Dopo Treviso, la raccolta firme di Oipa si è spostata quest'oggi nel padovano, alla castagnata di Montegrotto Terme nella speranza di continuare a raccogliere sostenitori contro la caccia agli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento