Omicidio di Gorgo al Monticano, Naim Stafa resterà in carcere

La Procura di Venezia ha stabilito che il basista dell'omicidio dei coniugi Pellicciardi dovrà attendere il giudizio della Corte d'Appello dietro le sbarre

Naim Stafa resterà in carcere. L’uomo considerato il basista dell’omicidio dei due coniugi di Gorgo al Monticano non uscirà almeno per i prossimi tre anni. Il 38enne dovrà attendere il terzo giudizio della Corte d’Appello in prigione.

La Corte di Cassazione aveva nei mesi scorsi accolto il ricorso presentato dal legale di Stafa, condannato in primo e secondo grado all’ergastolo, quindi aveva stabilito un ritorno al processo col rischio che il basista potesse tornare libero per lo scadere dei termini di carcerazione. Ma così non è stato e il 38enne dovrà stare dietro le sbarre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I coniugi Pellicciardi erano stati uccisi ad agosto 2007 all’interno della loro villa e l’omicidio aveva scosso gli animi tanto quanto la possibilità che Stafa potesse tornare libero e quindi scappare senza scontare la pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Guarisce dal Coronavirus e lancia un appello ai giovani: «Evitate la movida»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento