Omicidio di Gorgo al Monticano, Naim Stafa resterà in carcere

La Procura di Venezia ha stabilito che il basista dell'omicidio dei coniugi Pellicciardi dovrà attendere il giudizio della Corte d'Appello dietro le sbarre

Naim Stafa resterà in carcere. L’uomo considerato il basista dell’omicidio dei due coniugi di Gorgo al Monticano non uscirà almeno per i prossimi tre anni. Il 38enne dovrà attendere il terzo giudizio della Corte d’Appello in prigione.

La Corte di Cassazione aveva nei mesi scorsi accolto il ricorso presentato dal legale di Stafa, condannato in primo e secondo grado all’ergastolo, quindi aveva stabilito un ritorno al processo col rischio che il basista potesse tornare libero per lo scadere dei termini di carcerazione. Ma così non è stato e il 38enne dovrà stare dietro le sbarre.

I coniugi Pellicciardi erano stati uccisi ad agosto 2007 all’interno della loro villa e l’omicidio aveva scosso gli animi tanto quanto la possibilità che Stafa potesse tornare libero e quindi scappare senza scontare la pena. 

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Trascinate dalla corrente: due sorelle rischiano di annegare nel Piave

  • Cane abbandonato sotto il ponte di Segusino: trovato il proprietario

  • Infarto fatale, panettiere stroncato a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Schianto fatale tra moto e camion: muore un centauro di 27 anni

  • Malattia incurabile: direttore dell'Interspar perde la vita a 41 anni

  • Gita in pedalò, entra in acqua e non riemerge: disperso un 23enne

  • Jesolo: trovato senza vita il ragazzo disperso in mare

  • Autostar vende a prezzo ridotto le auto danneggiate dal maltempo

  • Esce a tagliare l'erba: operaio del Comune trovato morto in strada

Torna su
TrevisoToday è in caricamento