Omicidio di Rolle, lo sfogo del nipote: "Offro una ricompensa a chi trova i responsabili"

Dopo la morte degli zii ecco un post dai toni molto forti su Facebook, a dimostrare come le indagini sulla morte dei due coniugi trevigiani ancora latitino

CISON DI VALMARINO "I miei zii sono stati uccisi oggi a Rolle di Cison di Valmarino da due ladri entrati in casa. Per chiunque prenda i responsabili vivi o morti ci sarà una ricompensa. E’ il momento in cui il Popolo deve prendere in mano la situazione". Questo il durissimo sfogo postato su Facebook da Simone, nipote dei due coniugi di Rolle uccisi due giorni fa nella loro abitazione in collina. Un messaggio che ha già fatto il giro dei social network e che ha puntato i fari sul nucleo famigliare di Simone residente a Nervesa della Battaglia dove Loris lavorava spesso in un vigneto. Un messaggio quasi di disperazione, dettato dal dolore per la perdita degli zii, ma che di fondo dimostra come sempre più i cittadini sentano il bisogno intrinseco di "farsi giustizia da sé" nonostante la forte presenza su tutto il territorio delle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento