Furti e rapine nei centri commerciali del Nord Italia: 22 arresti e denunce

L'operazione "Alta Moda" condotta dai carabinieri di Tortona ha sgominato una pericolosa organizzazione criminale romena, arrivata a colpire in tutto il Nord Italia e anche all'estero. Uno dei criminali arrestati era già stato condannato in passato dalla Procura di Treviso

Nelle scorse settimane i carabinieri di Tortona, insieme ai colleghi della stazione di Sale (in provincia di Alessandria), al termine di una complessa attività investigativa denominata “Operazione Alta moda”, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Alessandria, hanno individuato e sgominato un pericoloso gruppo criminale, composto interamente da soggetti di nazionalità romena, specializzato nella commissione di furti e rapine ai danni di outlet e centri commerciali di tutto il Nord Italia.

Un sodalizio che lo stesso tribunale del riesame di Torino ha indicato come "una vera e propria organizzazione transnazionale", ben strutturata, con basi logistiche a Tortona e a Castelnuovo Scrivia, dedita, come detto, alla commissione di furti e rapine in outlet e centri commerciali di Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana ed anche in alcuni cantoni svizzeri. Le indagini sono partite lo scorso ottobre, quando un gruppo di ladri di origine romeni, arrestati per vari furti nei centri commerciali del Piemonte ma apparentemente non collegati tra di loro, durante i processi ai quali venivano sottoposti dichiaravano stranamente di essere tutti residenti nel comune di Tortona. Tale coincidenza, ha portato i carabinieri di Tortona a scoprire come tanti furti e rapine molto simili tra loro fossero, in realtà, opera di una stessa banda abilmente organizzata, che pianificava con dovizia i colpi da mettere a segno. Il primo furto risale addirittura al 2016. I primi arresti sono iniziati però solo il 13 ottobre 2018. Il 19 ottobre, nel corso di un servizio di osservazione e pedinamento di una Renault Laguna i due banditi all'interno dell'auto venivano fermati dai carabinieri di Peschiera Borromeo. Adrian Dumitrescu, nato in Romania il 19 febbraio 1986, oltre ad avere numerosi alias e pseudonimi per nascondersi alle forze dell'ordine, era già stato condannato nel 2013 dalla Procura di Treviso in quanto autore di diversi furti commessi in Veneto. Identificato dagli agenti, il criminale è stato subito arrestato. Nei mesi successivi, tra gli arresti più eclatanti messi a segno dai carabinieri di Tortona va segnalato senz'altro quello di ben sette componenti della banda sorpresi a rubare in territorio svizzero. Nel complesso l’operazione "Alta moda" ha permesso di individuare i responsabili, a vario titolo, di ben ventuno differenti furti ed una rapina, con sottrazione di beni del valore complessivo di oltre 150mila euro a fronte di oltre 20mila euro, a cui ammonta il valore della merce recuperata e restituita ai legittimi proprietari. Le indagini nel corso delle quali sono state 22 le persone tratte in arresto in flagranza di reato o sottoposte a fermi di indiziato di delitto: 8, direttamente ad opera dei militari della Compagnia dei carabinieri di Tortona; 14, in flagranza di reato, ad opera di altri comandi Arma e/o altre Forze di Polizia, hanno infine consentito di denunciare complessivamente 22 persone, tutte di nazionalità rumena, ritenute responsabili, a vario titolo ed in concorso tra loro, dei reati di: associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti, aggravata dalla transnazionalità; furto pluriaggravato; ricettazione e favoreggiamento personale.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Scontro tra camion e un'auto, gravissima una 55enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento