Unipolsai 2015. Per i trevigiani l'agente di assicurazioni riferimento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Osservatorio UnipolSai 2015. Per i trevigiani l'agente di assicurazioni punto di riferimento, oggi e in futuro.
Competenza, conoscenza personale e presenza in caso di problemi le caratteristiche più apprezzate del “consigliere di fiducia”. Questo il quadro scenario delineato dalla ricerca dell’Osservatorio UnipolSai 2015.

Lo scenario. In generale, il 41% dei trevigiani preferisce consultarsi con un professionista quando deve prendere decisioni o fare acquisti importanti, come quelli relativi alla casa, alla salute e all’auto. In particolare spicca, tra le figure dei professionisti, quella dell’agente assicurativo: il 17% degli intervistati della provincia veneta preferisce coinvolgere un agente per le decisioni importanti. È quanto emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio UnipolSai commissionata a Nextplora. 

Quando consultarsi con un agente assicurativo? I trevigiani scelgono di consultarsi con un agente, oltre che per l’acquisto di una polizza auto, soprattutto per l’acquisto di beni e servizi a protezione della casa (31%), di servizi a copertura della salute (17%) e di servizi a protezione dagli infortuni (13%). 

Come deve essere il “consigliere di fiducia” ideale? Le caratteristiche peculiari che i trevigiani mettono in evidenza sono da ricercare per il 77% degli intervistati nella sua reale esperienza (“deve essere un esperto”) mentre per il 25% è importante sentirlo vicino anche in caso di problemi; per il 24% è fondamentale che conosca le proprie abitudini di vita mentre il 22% predilige la conoscenza diretta. 
 

Torna su
TrevisoToday è in caricamento