Tragedia all'alba sul Grappa: precipita in un burrone e muore

L'allarme è stato lanciato alle 5.20 circa da Paderno del Grappa, in località Pian de la bala. Denny Pisan, 27enne bellunese, infermiere in una casa di riposo, voleva vedere l'alba con due amici: era sceso per aiutare l'autista a fare manovra

PADERNO DEL GRAPPA Era con tre amici sul monte Grappa, in località Pian de la bala a Paderno del Grappa, per vedere l'alba ma quella che doveva essere un'avventura da raccontare, si è trasformata in tragedia: è precipitato nel vuoto, in un burrone. Un volo terribile, di oltre cento metri, quello che è costato la vita, all'alba di oggi, mercoledì, ad un 27enne bellunese di Alano di Piave ma nativo di Valdobbiadene.

Denny Pisan, infermiere in una casa di riposo, secondo una prima ricostruzione, si trovava sul Grappa con altri due amici che hanno assistito al dramma senza poter far nulla. Secondo quanto riferito dai carabinieri il 27enne era sceso dall'auto, con cui lui e gli altri erano arrivati fin li dal bellunese, per dare indicazioni all'autista circa le manovre da effettuare su una strada ancora coperta dalla neve. Complice l'oscurità Danny Pisan non si è reso probabilmente conto che a pochi passi dalla sede stradale c'era un crepaccio di almeno un centinaio di metri. Pochi passi ed è precipitato, inghiottito dal nulla.

L'allarme è scattato alle 5.20 del mattino. Sul posto sono intervenuti i tecnici del Soccorso Alpino e gli infermieri del Suem 118: l'elicottero non si è potuto levare immediatamente a causa delle condizioni meteo non ottimali nella zona del Grappa. Il recupero della salma è avvenuto solo nella tarda mattinata. Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Castelfranco Veneto.

1939584_10202545454269501_886107948_n-2

LA NOTA DEL SOCCORSO ALPINO Questa mattina attorno alle 5 il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato per un ragazzo caduto da una strada nel tratto tra Archeson e Grappa. Seguendo le indicazioni dei due amici che si trovavano sul posto con lui, la prima squadra si è portata in località Nappon, dove il giovane, di Alano di Piave (BL), dai racconti dei compagni,  oltrepassato al buio il guardrail era scivolato nel precipizio poco distante, senza più rispondere ai richiami. Un soccorritore si è quindo calato per un centinaio di metri, fino a rinvenire il corpo senza vita del ragazzo. Il medico del Suem di Crespano, accompagnato da un soccorritore ha raggiunto il luogo dal basso risalendo lungo il sentiero numero 151 e ha potuto solamente constatare il decesso del giovane. La salma ricomposta, ottenuto il nulla osta per la rimozione, è stata recuperata dall'elicottero di Treviso emergenza, non appena le condizioni di visibilità lo hanno permesso.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento