Male incurabile: addio a Lorenzo De Pieri, ex infermiere del Suem

Per oltre 40 anni ha lavorato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso: negli ultimi anni ha combattuto contro la leucemia. E' mancato oggi, venerdì mattina, presso la "Casa dei gelsi". Lascia moglie e due figlie

PAESE Fin da giovanissimo aveva cominciato a lavorare come infermiere all'ospedale Ca' Foncello di Treviso per poi diventare, negli ultimi 15 anni di carriera, prima della pensione (raggiunta nel 2008), una figura cardine del Suem 118 trevigiano. I famigliari ma anche i molti amici e colleghi, con cui ha lavorato in tanti anni di attività professionale, piangono l'improvvisa scomparsa di Lorenzo De Pieri, ex infermiere trevigiano mancato all'età di 67 anni a causa di una grave forma di leucemia che non gli ha lasciato scampo e contro cui da tempo combatteva. De Pieri è spirato alle 8.45 di stamani, venerdì, presso l'hospice "Casa dei Gelsi" di Santa Bona dove si trovava ricoverato da qualche giorno.

Nel maggio dell'anno scorso l'ex infermiere era stato sottoposto ad una delicata operazione di trapianto di midollo osseo che purtroppo non era andata a buon fine. Le sue condizioni sono poi precipitate, fino al triste epilogo di oggi, dopo un lungo e doloroso calvario. Lorenzo De Pieri, originario del quartiere trevigiano di Sant'Antonino, ha sempre vissuto con la famiglia a Paese; lascia la moglie Graziella, le figlie Ilenia e Linda e l'unico nipote Lorenzo. Il funerale del 67enne potrebbe tenersi già nel pomeriggio di martedì presso la chiesa parrocchiale di Paese. "Una persona eccezzionale, professionalmente bravissimo, ci ha insegnato molto": raccontano alcuni operatori del Suem che lo ricordano in queste ore con grande commozione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento