Marianna Cendron, una nuova pista investigativa porta in Spagna

La ragazza di Paese è scomparsa il 27 febbraio 2013 dopo aver terminato il turno di lavoro al Golf Club di Salvarosa dove lavorava come cuoca. La Procura si appresta ad archiviare il caso

PAESE Marianna Cendron, la ragazza di Paese scomparsa il 27 febbraio del 2013 dopo aver terminato il turno di lavoro al golf club di Salvarosa dove lavorava come cuoca, potrebbe aver cambiato identità ed essersi trasferita in Spagna. Questa la nuova clamorosa ipotesi investigativa sul giallo di Mary, un caso che ora rischia di essere archiviato dalla Procura di Treviso per mancanza di ulteriori prove che consentano di proseguire nell'indagine aperta per "sequestro di persona". Il pm De Bortoli che ha coordinato l'inchiesta non è riuscito ad ottenere riscontri ulteriori che possano smentire la principale ipotesi, quella della fuga volontaria. Una pista che prende corpo anche alla luce di quanto emerso analizzando il pc della ragazza che oggi avrebbe 22 anni ed era affetta, al momento della scomparsa, da una grave forma di anoressia. I tecnici hanno riscontrato che la ragazza abbia in più occasioni cercato su google informazioni su come fuggire di casa e cambiare identità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si risveglia dal coma e urla il nome della fidanzata morta

  • Pressione sanguigna: come monitorarla a casa

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento