Pass per sostare nel parcheggio disabili falsificato, denunciato

Il trasgressore è stato pizzicato in via Manin a Treviso lunedì mattina. Il contrassegno sembrava originale ma non lo era per niente

TREVISO Parcheggia l'auto in divieto di sosta,  sicuro che non sarebbe stato sanzionato.  Ma agli occhi degli operatori  della polizia locale non sfuggono  alcuni particolari del contrassegno modello europeo disabili. Seppure da un primo esame apparisse autentico, stesse dimensioni e colori, provvisto anche di ologramma anticontraffazione, da successive verifiche con il Comune che lo ha rilasciato emerge però che pur essendo il numero originale, non corrisponde l'identità dell'intestatario, e non è  autentica  la firma del funzionario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora un furbetto del park disabili pizzicato a Treviso, questa volta lunedì scorso intorno alle 9 del mattino in via Manin. Il trasgressore,  accompagnato in comando polizia locale, oltre  a essere sanzionato  per il divieto di sosta, è stato anche denunciato per falsità materiale. Nel 2014 erano stati 574  i soggetti sanzionati perchè sostavano con il loro veicolo sugli stalli riservati senza averne alcun titolo . Ad oggi, da inizio anno, sono già 186 i multati. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si allontana da casa, trovata morta in un canale

  • Trovato morto in strada: il sorriso di Alessandro si spegne a 32 anni

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento