Grandinata a Vittorio Veneto: Pd e CasaPound al lavoro per ripulire le strade

I giovani attivisti dei due partiti, ideologicamente opposti, sono scesi in strada poche ore dopo la terribile grandinata che domenica ha sconvolto la città di Vittorio Veneto

Volontari di CasaPound al lavoro in una via del centro

VITTORIO VENETO Mossa a scopi di propaganda o semplice gesto di grande responsabilità civica? Dopo la terribile grandinata che ha devastato il comune di Vittorio Veneto nella mattinata di domenica, i giovani attivisti del Partito Democratico e di CasaPound sono scesi nelle strade cittadine per dare una mano a riportare un minimo d'ordine nelle vie principali del loro comune.

Una giornata di lavoro molto intensa per i Giovani Democratici e l'Assessore Barbara De Nardi che insieme hanno sturato alcuni dei tombini lungo Viale Vittorio Emanuele II, ripulito il monumento ai Caduti, spazzolato e messi in sicurezza i tombini sul tratto più lungo di Viale della Vittoria e sul pezzo di Via Garibaldi all'incrocio con Via Diaz, ripulito il piazzale antistante la Stazione dei treni, la scalinata di Garibaldi e un pezzo importante dei martoriati Giardini pubblici di Vittorio. Un lavoro molto simile a quello fatto dai giovani volontari di CasaPound in altri quartieri della città. Ovviamente i due gruppi non si sono incontrati durante le operazioni di pulizia e messa in ordine ma il loro contributo è stata comunque molto importante per dare manforte ai tanti uomini della Protezione Civile e dei vigili del fuoco che a Vittorio hanno lavorato tutta domenica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

pulizia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento