menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Il marito la picchia e scappa: 21enne salvata dal vicino di casa

Presa a botte dal compagno durante un litigio e abbandonata, pur essendo sanguinante, una 21enne di Santa Bona è stata aiutata dal vicino di casa, che ha chiamato i Carabinieri. Denunciato il compagno della donna

Non ci sono solo storie di zuffe tra vicini a Treviso, ma anche di aiuto reciproco. Lo dimostra l'intervento provvidenziale di un 31enne trevigiano che, mercoledì mattina nella zona delle piscine di Santa Bona, ha soccorso la vicina picchiata e abbandonata dal marito.

La giovane donna, una 21enne nigeriana, aveva litigato con il compagno ma il diverbio era degenerato e l'uomo, un connazionale 38enne, la ha prima presa a botte e poi spinta con violenza contro una porta a vetri, che si èfrantumata.

Nell'urto la 21enne è rimasta gravemente ferita a un polpaccio, ma il compagno se ne è andato lasciandola lì, sotto gli occhi terrorizzati della loro figlioletta.

La scena non è però sfuggita al 31enne vicino di casa, che ha soccorso la ragazza e chiamato i Carabinieri. Nel frattempo il 38enne fuggito è stato avvertito da un amico dell'arrivo dei militari e, mentre la compagna veniva curata al Ca' Foncello, si è recato in caserma per chiedere spiegazioni.

Il nigeriano ha tentato di negare di aver picchiato la 21enne, ma le sue spiegazioni non gli hanno evitato una denuncia per percosse e lesioni personali.



Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su