Pio X: nei corsi pomeridiani prendono forma le future équipes per la medicina

Ritorno di scienze biologiche applicate, teatro, filosofia, inglese e tedesco. Attività che si svolgono nel solco dell'orientamento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Il complesso delle attività pomeridiane al Collegio Pio X si è mosso, quasi tutte le caselle dei Crediti formativi orari (CFO) per gli studenti del triennio dei licei hanno il semaforo verde. Si va dai corsi aggiuntivi di filosofia per chi ama approfondire, a quelli di preparazione all'ingresso all'università con i test specifici di matematica e di fisica, e c'è anche il laboratorio teatrale, un laboratorio di diritto ed economia politica, musica, inglese, tedesco.

E anche quest'anno si è aperto il corso di scienze biologiche applicate. Si tratta delle attività con una componente teorica e un'altra pratica di laboratorio. In alcune edizioni passate, il programma prevedeva, in collaborazione con l'Ulss di Treviso, anche l'accesso ai laboratori di Ca' Foncello, da quello di analisi alla sala operatoria. "La motivazione che hanno le ragazze e i ragazzi che frequentano questo corso", ha detto la professoressa Valentina Saccon, "è principalmente quella di testare la loro vocazione per l'impegno professionale futuro, compresa l'ipotesi di medicina. Al termine dei corsi, alcuni si sono iscritti a medicina, ma altri hanno capito senza avere più dubbi, né loro, né i loro genitori che magari sono spesso dei medici, di essere destinati a professioni diverse dalla medicina. I posti disponibili, per ragioni di spazio, erano 15, ne abbiamo accettato 19 risolvendo qualche piccolo problema".

Le attività del CFO di scienze biologiche applicate sono articolate in tre moduli. Il primo è di anatomia patologica con esercizi di lettura degli esami del sangue, il secondo è di natura farmacologica e il terzo affronta i temi fondamentali della bioetica. Sono previste anche visite a importanti istituzioni, come all'Istituto Superiore di Sanità e all'Azienda Italiana del Farmaco a Roma e al nuovo Orto botanico di Padova. "Tutte queste attività pomeridiane", ha detto il rettore don Francesco Pesce, "si svolgono nel grande solco dell'orientamento. Sono certamente importanti gli incontri che in tutte le scuole si tengono alla fine dell'ultimo anno per illustrare le opzioni presenti nell'università e nelle professioni. Il Collegio Pio X inserisce questi incontri in un più ampio accompagnamento alla scelta del futuro, propendendo anche le attività pomeridiane come opportunità per imparare non soltanto come scegliere, ma che cosa scegliere per la loro vita".

Torna su
TrevisoToday è in caricamento