A Ponte di Piave partono i lavori per una nuova rotatoria con un impianto di luce a led

L'opera pubblica, necessaria per mettere in sicurezza l'incrocio tra via Croce e di via Fossadelle nella frazione di Negrisia, è iniziata con la demolizione di un casa disabitata

L'area interessata dai lavori

PONTE DI PIAVE Sono iniziati mercoledì scorsoi lavori di sistemazione dell’incrocio tra le strade comunali di via Croce e di via Fossadelle nella frazione di Negrisia. Con delibera di consiglio comunale n.6 del 26/04/2016 l’Amministrazione ha infatti proceduto con la cessione e demolizione di un fabbricato posto proprio nell’intersezione delle due strade comunali. Verrà ora realizzata quindi una rotonda con un impianto di illuminazione pubblica a led.

“La pericolosità dell'incrocio ci ha indotto ad investire sulla messa in sicurezza di questo tratto di strada – ha dichiarato il sindaco Paola Roma – la realizzazione della rotonda permetterà la riduzione della velocità in un’intersezione ad oggi critica per mancanza di visibilità nell’uscita dei mezzi”. Con l’occasione di questi lavori verrà istallato anche un palo dell’illuminazione pubblica su via Croce, dove l’autobus scolastico si ferma con la linea riservata dalla Mom ai ragazzi che si recano nei plessi scolastici degli istituti superiori dell’opitergino mottense.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ancora una volta continuiamo ad investire sulla sicurezza di automobilisti, ciclisti e pedoni – aggiunge l'Assessore alla sicurezza e trasporti Stefano Picco - abbiamo per questo voluto garantire l'incolumità anche dei ragazzi proprio a ridosso della fermata dell'autobus in un tratto di strada che conta il transito di oltre 1000 veicoli al giorno da parte non solo dei residenti ma anche dei pendolari diretti nell'area dell'opitergino. Il costo complessivo dell’opera e delle relative opere accessorie è di 50mila euro e ci scusiamo fin d’ora per gli eventuali disagi potessero venirsi a creare durante l’esecuzione dell’intervento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento